Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Adeguamento e sicurezza della S.R. 325

Gli interventi principali realizzati nel contesto dell’appalto del 2° Lotto

sfondo regione

L’intervento di rinforzo del versante è consistito in un sistema di chiodature passive di lunghezza variabile tra 7,00-8,00 m con maglia 2,50×2,50 m, nella messa in opera di rete metallica a doppia torsione e nella disposizione di funi metalliche in trefoli d’acciaio zincato del diametro di 12 mm. Nei tratti di versante a maggiore consistenza “terrosa” è stata utilizzata una rete metallica accoppiata a una geostuoia ad alto indice di vuoti in monofilamenti di polipropilene, al fine di contenere i processi erosivi delle scarpate.

Al piede del versante è stato infine realizzato un muro in c.a. di altezza variabile tra 2,00 e 4,00 m. Gran parte delle lavorazioni di riprofilatura del versante e di perforazione sono state realizzate mediante l’ausilio di escavatori meccanici del tipo “ragno”. La progettazione dell’intervento di chiodatura è stata effettuata ai sensi di quanto previsto dalle Normative NTC 2008: l’azione dimensionante è risultata quella sismica, che per la zona in questione corrisponde ad un’accelerazione ag = 0,246*g (zona sismica di II categoria – classe uso III – SLV).

Il dimensionamento della lunghezza dei chiodi è stato effettuato tenendo conto dei valori ultimi di adesione malta-terreno ottenuti, nel Gennaio 2014, dal campo prova allestito nelle vicinanze del tratto in oggetto. Prima dell’inizio dei lavori sono state eseguite prove a rottura su chiodi “a perdere”, al fine di confermare i valori utilizzati in sede di progetto, e in corso di esecuzione sono stati effettuati numerosi collaudi testando i chiodi a carichi pari a 1,2 volte i valori di esercizio.

L’allargamento della sede stradale, ottenuto a seguito della riprofilatura del versante, ha consentito la realizzazione di una corsia di accumulo per i veicoli in svolta verso Ponte di Colle. Sul tratto di strada in questione sono stati infine effettuati risanamenti profondi del pacchetto stradale (base, binder, usura), la realizzazione di un nuovo sistema fognario di raccolta delle acque meteoriche e l’installazione di nuovi guardrail su manufatti in cls.