Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il tunnel tecnologico

A Venezia, la città dei canali, la Società Gridiron SpA ha installato il canale del futuro

Si descrive qui l’ultimo sopralluogo, avvenuto a fine Novembre 2011, prima dell’inaugurazione ufficiale del tunnel di Via Orlanda a Mestre, sulla nuova bretella che collega l’Aeroporto Marco Polo di Venezia al centro della città.

Immagini

  • Lo studio del progetto in cantiere
    article_7657-img_5418
    Lo studio del progetto in cantiere
  • La posa e l’allineamento degli elementi Enviro Kerb
    article_7657-img_5419
    La posa e l’allineamento degli elementi Enviro Kerb
  • La sigillatura degli elementi
    article_7657-img_5420
    La sigillatura degli elementi
  • Un particolare del pozzetto di ispezione
    article_7657-img_5421
    Un particolare del pozzetto di ispezione

In questa infrastruttura, ogni soluzione è stata pensata, studiata e progettata per rendere la “grande opera” (estesa a tutta la circonvallazione interna di Via Martiri della Libertà e ad altre aree adiacenti) un modello di Ingegneria Civile nel campo della tecnologia delle costruzioni: dall’asfalto drenante e “silenzioso”, alle barriere fonoassorbenti, dai sistemi di fitodepurazione per conferire acqua sanificata nelle aree verdi circostanti, fino ai sistemi di drenaggio eco-compatibili che utilizzano materiale riciclato al 100% a salvaguardia dell’ambiente, permettendo un grande risparmio in termini di costi, di tempi di installazione e, soprattutto, di manutenzione, tema quest’ultimo di fondamentale importanza alla luce delle sempre più frequenti e abbondanti precipitazioni.

Tutto nasce dopo la tanto attesa realizzazione del passante di Mestre, che ha decongestionato il traffico pesante in transito lungo la tangenziale del Capoluogo veneziano.

La Regione Veneto da una parte e il Comune di Venezia dall’altra hanno avviato con Veneto Strade una lunga serie di interventi tesi a migliorare la viabilità cittadina per permettere un migliore afflusso, anche turistico, da e per Venezia: il meraviglioso museo a cielo aperto che tutto il mondo ci invidia.

La realizzazione delle opere è stata eseguita dalla Carron, Azienda trevigiana che rappresenta una delle primarie realtà italiane nel settore edile.

Che cos’è Enviro Kerb

Alta tecnologia, materiali innovativi, tempi rispettati, un occhio di riguardo per l’ecologia: si tratta del prodotto Enviro, il sistema di drenaggio delle acque eco-compatibile della Gridiron SpA.

E’ un cordolo drenante costituito da materiale riciclato al 100% che si installa come una normale cordonata ma che ha duplice funzione, essendo anche un canale di drenaggio completo di pozzetti  di ispezione e di scarico in un’ampia gamma di sezioni, misure, accessori e raccordi con la rete idraulica. I principali vantaggi sono una doppia funzione, l’estrema leggerezza, l’economicità e l’eco-sostenibilità.

Le fasi di posa in opera spiegano, passo dopo passo, l’operatività necessaria per l’esecuzione di un

lavoro a regola d’arte: preparazione del sottofondo con definizione delle quote, stesura e livellamento del magrone, umidificazione con base cementizia;

installazione del cordolo previo sigillatura degli elementi, stesura, allineamento e consolidamento sul fianco;

rinfianco del marciapiede con misto stabilizzato cementizio, livellamento e successiva finitura del marciapiede;

asfaltatura con stesura del binder del manto di usura;

vibrocompattazione.

La serie Enviro

Sempre più frequentemente si sente parlare di sostenibilità ambientale, salvaguardia dell’ecologia e del territorio anche in contesti lavorativi come il recupero e il deflusso delle acque meteoriche o indotte.

La Gridiron, Azienda leader nel settore e sensibile al problema acqua/ecologia, ha introdotto una nuova linea di drenaggio ecosostenibile: la serie Eviro Kerb. I canali e i cordoli Enviro Kerb nascono infatti dalla frantumazione di rocce naturali e plastiche fino ad ottenere polveri che, unite insieme in un ciclo produttivo, danno origine ad un manufatto riciclato al 100%; il loro impiego, pertanto, garantisce diversi vantaggi ambientali.

La Gridiron ha affiancato il Cliente nella realizzazione delle fasi di lavorazione, cominciando dallo studio dello stato di fatto del sito oggetto dell’intervento – elaborato secondo una progettazione congiunta – per creare poi un elaborato corredato di legenda fotografica e che accompagna le stesse fasi di posa in opera.

Dal punto di vista idraulico è efficiente; da quello economico è vantaggioso; da quello funzionale è innovativo; è conforme alle Normative vigenti e marcato CE; si presta all’utilizzo in ogni situazione ed, essendo in classe di portata D400, è particolarmente applicato nella realizzazione di strade, ponti

e viadotti.

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,