Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Il Notiziario SIIV – Maggio/Giugno 2022

Nuovi aggiornamenti sulle attività di ricerca e di formazione svolte dalle diverse sedi universitarie in cui operano Docenti e/o Studiosi che afferiscono alla SIIV

Cantieri per materiali stradali

Pavimentazioni sostenibili e materiali stradali: l’Università Parthenope di Napoli ospiterà la 18a edizione dell’International SIIV Summer School

Dopo una lunga attesa imposta dalla situazione emergenziale dovuta alla pandemia da Covid-19 che ha stravolto le attività sociali e gli eventi in programma dal 2020, alla luce delle nuove disposizioni normative il Consiglio Direttivo della SIIV è lieto di annunciare che, nel 2022, riprende l’organizzazione della Summer School.

Tale evento di rilievo internazionale rappresenta un momento di formazione e confronto ormai irrinunciabile per i giovani Ricercatori operanti nelle diverse sedi affiliate e per tutti gli studiosi del settore Strade, Ferrovie e Aeroporti. La XVIII edizione della Summer School si terrà dal 5 al 9 Settembre del 2022 presso l’Università degli Studi di Napoli Parthenope.

Il tema generale della prossima edizione sarà inerente alle pavimentazioni sostenibili e ai materiali stradali. Le attività didattiche, svolte dai più qualificati Esperti del settore impegnati in campo internazionale nello studio di tecnologie eco-compatibili, riguarderanno la sostenibilità, l’innovazione tecnologica e i materiali alternativi da costruzione, con particolare riferimento alla riduzione del consumo di materie prime e al contenimento delle emissioni di inquinanti in atmosfera, tematiche queste sempre più al centro del dibattito internazionale.

La International SIIV Summer School
1. Il logo della XVIII International SIIV Summer School

L’aspetto della sostenibilità ambientale e della gestione delle risorse disponibili è, infatti, ormai di primaria importanza, anche in relazione ai dettami del Ministero dell’Ambiente ed ai Criteri Ambientali Minimi, per la costruzione e la manutenzione delle strade. Nel PNRR circa 64 miliardi di Euro sono stati attribuiti a programmi del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS).

Una delle misure finanziate denominata “Infrastrutture per la mobilità sostenibile” mira a rendere il sistema delle infrastrutture nazionali più moderno e rispondente a criteri di sostenibilità ambientale cercando di cogliere tutte le indicazioni che provengono dall’European Green Deal, perseguendo obiettivi di decarbonizzazione oltre a tutti gli obiettivi individuati dall’agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Il tema della transizione ecologica coinvolge in particolare due aspetti, quello della transizione climatica e quello dell’economia circolare, ambiti entrambi che incidono in maniera determinante sulla realizzazione e sulla manutenzione delle pavimentazioni stradali. 

L’Ateneo ospitante e la sede dell’evento

L’edizione 2022 della Summer School sarà organizzata dall’Università di Napoli Parthenope, Ateneo di storia centenaria, fondato nel lontano 1919. Il Dipartimento di Ingegneria è la struttura di riferimento dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope per la ricerca scientifica e tecnologica e per la didattica nell’area dell’Ingegneria.

Originatosi dall’eredità accademica e scientifica dell’Istituto di Onde Elettromagnetiche fondato negli anni Cinquanta da Gaetano Latmiral, successivamente il Dipartimento ha ampliato lo spettro delle proprie attività di ricerca nelle varie aree dell’Ingegneria (Ambientale, Civile, Gestionale, Industriale, Informazione). Dal 2015 è stato attivato l’insegnamento di Costruzioni di strade, ferrovie e aeroporti SSD ICAR/04. Le attività della scuola saranno svolte presso la Villa Doria d’Angri, una delle più importanti ville neoclassiche italiane.

L’Università degli Studi di Napoli Parthenope
2. L’Università degli Studi di Napoli Parthenope

La villa, che si erge maestosa su uno sperone tufaceo della collina di Posillipo, fu costruita per volere del Principe Marcantonio Doria d’Angri all’interno di un vasto appezzamento di terreno, in parte ripido e scosceso, in parte dolcemente degradante lungo il crinale. L’edificio, di significativo pregio e fascino storico, fa parte dal 1998 del patrimonio immobiliare dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope ed è destinata all’alta formazione, ai Convegni scientifici nazionali ed internazionali, agli incontri culturali.

Inoltre, è sede della preziosa collezione di modelli statici di navi e parti di imbarcazioni mercantili e militari, strumenti nautici e attrezzature conservate all’interno del Museo Navale. 

Il programma scientifico della scuola

Le attività formative e di approfondimento della Summer School si svolgeranno da lunedì 5 a venerdì 9 Settembre.

Nel pomeriggio del primo giorno, saranno previsti i saluti istituzionali del Prof. Gaetano Bosurgi (Presidente della SIIV), del Prof. Alberto Carotenuto (Rettore dell’Università Parthenope), del Prof. Stefano Aversa (Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Università Parthenope), della Prof.ssa Renata Della Morte (Coordinatore del Corso di Laurea in Ing. Civile dell’Università Parthenope), del Prof. Gianluca Dell’Acqua (Coordinatore del comitato organizzativo della Summer School 2022) e della Prof.ssa Francesca Russo (Direttore scientifico della Summer School 2022).

Seguirà, quindi, un Workshop tecnico, coordinato dal Prof. Andrea Simone (Università di Bologna), in cui interverranno l’Ing. Loretta Venturini (Iterchimica SpA), l’Ing. Luigi Capuano (Gruppo Capuano) ed il Dr. Andrea Carlessi (Controls SpA).

Nella mattinata di martedì 6, invece, prenderanno il via le SIIV Lectures, in una prima sessione coordinata dalla Prof.ssa Anna Granà (Università di Palermo), che vedrà gli interventi della Prof. ssa Arminda Almeida (University of Coimbra) e del Prof. Goran Mladenović (University of Belgrade). Mercoledì 7 la sessione sarà coordinata dal Prof. Antonio Montepara (Università di Parma) e vedrà in programma le relazioni della Dr.ssa Lily Poulikakos (Empa Swiss Federal Laboratories for Materials Science and Technology) e del Prof. Francesco Canestrari (Università Politecnica delle Marche).

Sarà, quindi, il Prof. Maurizio Bocci (Università Politecnica delle Marche) a coordinare i lavori della quarta sessione, prevista nella mattinata di giovedì 8, in cui interverranno il Prof. Andrea Grilli (Università della Repubblica di San Marino) e il Prof. Ezio Santagata (Politecnico di Torino).

Pavimentazioni sostenibili
3.

Seguirà, nel pomeriggio, un secondo Workshop tecnico, presso la Meeting Room dell’Hotel Paradiso, coordinato dal Prof. Orazio Baglieri (Politecnico di Torino), a cui prenderanno parte il Dr. Massimo Paolini (Valli Zabban SpA), l’Ing. Francesco Santoro (Bitem Srl), l’Ing. Edgardo Menegatti (PmB Petroli Firenze SpA), l’Ing. Mike Marshal e il Dott. Davide D’Onza (Wirtgen Group). I lavori della giornata si concluderanno con la consueta Assemblea annuale dei soci SIIV.

Infine, presso la stessa sala, venerdì 9 si terrà una nuova edizione dell’International SIIV Arena, “evento nell’evento” che da anni offre ai giovani Ricercatori la possibilità di presentare i risultati delle proprie attività di ricerca e di confrontarsi con colleghi provenienti da altre sedi universitarie in Italia e all’estero. Nell’ambito di tale evento, come di consueto, saranno assegnati alcuni premi per i Ricercatori e le ricerche più meritevoli.

La SIIV Arena si svolgerà in due sessioni, coordinate rispettivamente dal Dott. Francesco Abbondati (Università di Napoli Parthenope) e dalla Dott.ssa Rosa Veropalumbo (Università di Napoli Federico II).

Seguirà a valle degli eventi della Summer School 2022, il secondo Workshop del Progetto di Ricerca PRIN2017 dal titolo “Stone Pavements. History, conservation, valorisation and design”, coordinato dal Prof. Felice Giuliani (Università di Parma).

In tale Workshop sono previsti gli interventi dei Proff. Marco Carpiceci e Giuseppe Loprencipe (Università di Roma La Sapienza), del Dr. Andrea Angiolini (CNR), del Dr. Marco Guerrieri (Università di Trento), del Dr. Federico Autelitano (Università di Parma) e del Dr. Salvatore Antonio Biancardo (Università di Napoli Federico II).

Il Comitato organizzatore e scientifico della XVIII Summer School SIIV è composto dai Proff. Stefano Aversa e Renata Della Morte e dal Dott. Francesco Abbondati (Università di Napoli Parthenope), dai Proff. Gianluca Dell’Acqua (Coordinatore), Renato Lamberti e Francesca Russo (Direttore scientifico) e dai Dott. Salvatore Antonio Biancardo, Rosa Veropalumbo, Nunzio Viscione e Cristina Oreto (Università di Napoli Federico II).

Maggiori informazioni sugli eventi della Summer School ed eventuali aggiornamenti, oltre al materiale informativo e ai moduli di iscrizione, sono disponibili sul sito www.siiv.it. 

Lo sviluppo delle infrastrutture
4.

Istituite le prime Commissioni di studio e approfondimento della SIIV

In coerenza con le linee programmatiche per il biennio di Presidenza e al fine di contribuire al dibattito sulle scelte riguardanti il settore delle infrastrutture di trasporto, il Consiglio Direttivo della SIIV presieduto dal Prof. Gaetano Bosurgi (Università di Messina), con il contributo di Soci dalle diverse sedi accademiche, ha formalizzato l’istituzione delle seguenti Commissioni di Studio, già operative da alcuni mesi:

  • Commissione Norme di Progettazione Stradale, presieduta dal Prof. Marco Pasetto (Università di Padova);
  • Commissione Transizione ecologica e Sostenibilità delle infrastrutture di trasporto, presieduta dal Prof. Francesco Canestrari (Università Politecnica delle Marche).

Il Presidente sottolinea che queste ultime iniziative sono coerenti con le finalità dello Statuto della SIIV che, in questo momento storico, dovrà assumere un ruolo propositivo nell’attuale dibattito sullo sviluppo delle nostre infrastrutture e sulla mobilità.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <