Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Il Notiziario PIARC Italia – Maggio/Giugno 2022

PIARC, l’Associazione mondiale della strada, propone una rubrica per informare sugli eventi in programma e sulle attività

PIARC per la gestione delle reti stradali

Foto in primo piano – photo credit: Sungho Song da Pixabay

Members’ policy

Una delle principali preoccupazioni per tutti i Comitati Nazionali PIARC è la raccolta di fondi, finanziamenti senza i quali nessuna delle attività potrebbe essere svolta.

Le quote dei membri rappresentano una fetta principale di tali finanziamenti, ma non possono costituire una fonte sufficiente.

Le spese per la logistica, il Personale, la costruzione e la manutenzione del sito web, l’organizzazione di eventi, i rimborsi per i viaggi non possono basarsi semplicemente sulle quote ordinarie dei soci.

Ecco perché la NC italiana ha ideato dei profili speciali di membri considerando la rilevanza e la capacità di spesa dei potenziali membri.

L’adesione individuale è infatti importante, ma un’attenzione particolare è stata data alla profilazione dei soci collettivi suddividendoli in Enti pubblici (Enti regionali, Università, Organizzazioni) e Aziende private che si suddividono in soci Silver e Gold garantendo uno status e una priorità diversi per ogni profilo e, eventualmente, quote diverse.

PIARC promuove la cultura della strada
1. PIARC promuove la cultura della strada (photo credit: Mike Ramírez Mx da Pixabay)

Al 2022, PIARC Italia ha raccolto 18 adesioni Gold, ma come si è arrivati a questo traguardo?

L’attenzione principale è stata data all’individuazione di benefici specifici che potessero giustificare la differenza tra Silver e Gold. Oltre alla priorità data all’interno degli eventi, i membri Gold percepiscono uno status di livello superiore all’interno dell’Associazione.

A tutti i membri collettivi viene anche concesso il loro logo sul carosello dei membri del sito web di PIARC Italia e sulla newsletter settimanale. Viene anche realizzata un’intervista di benvenuto che introduce il nuovo membro alla comunità di PIARC.

D’altra parte, questo impegno richiede uno sforzo continuo da parte del segretario generale per mantenere alto il livello di coinvolgimento per garantire la continuità della presenza dei soci.

Non ultimo, è il coinvolgimento dei soci Gold e Silver negli eventi che si sono susseguiti sin dal 2020, anno di inizio della pandemia Covid-19, utilizzando lo strumento del webinar sia con relatori espressione del socio sia come Socio Partner per il singolo webinar.

PIARC Italia vuole prestare costante attenzione al proprio socio che è visto come l’obiettivo portante dello scopo sociale dell’Associazione.

L’Italia nella Commissione di Pianificazione strategica di PIARC Internazionale

Il Primo Delegato e Segretario Generale di PIARC Italia, Dott. Domenico Crocco, è stato nominato nella Commissione di Pianificazione strategica di PIARC Internazionale, il consesso tecnico più rilevante per l’associazione. In tale Commissione saranno individuati gli obiettivi tecnici che PIARC stabilirà per il quadriennio.

Temi come la Smart Road Virtuale, la semplificazione autorizzativa dei trasporti eccezionali, l’utilizzo di asfalto riciclato (fresato), gli obiettivi sulla sicurezza stradale (studi incidentalità rete) sono di estrema importanza che potranno essere proposti a livello mondiale, nell’interesse di ANAS, portando gli esperti di tutto il mondo a lavorarci insieme.

La Commissione di Pianificazione Strategica è responsabile del processo formale di pianificazione strategica di PIARC, attraverso il quale supervisiona lo sviluppo e l’implementazione del programma di lavoro in conformità con gli Statuti di PIARC (in particolare l’art. 1 “Obiettivi”).

Al fine di mantenere un efficace processo di pianificazione strategica, la Commissione elabora un piano d’azione quadriennale da attuare attraverso i suoi temi strategici, i comitati tecnici, le task force, altri partner e in particolare il segretario generale.

2 Members' policy
2.

Il piano d’azione comprende i seguenti aspetti:

  1. mantenimento del processo formale di pianificazione strategica di PIARC attraverso lo sviluppo di un calendario di pianificazione strategica per il ciclo quadriennale, prestando particolare attenzione alle questioni di continuità tra cicli consecutivi;
  2. supervisione dello sviluppo del programma di lavoro per il ciclo quadriennale a partire dal piano strategico;
  3. monitoraggio dell’implementazione del piano strategico esistente e del programma di lavoro su base regolare per tutto il quadriennio;
  4. supervisione della gestione del programma del Seminario Internazionale PIARC. La Commissione assicura una diffusione geografica rappresentativa, effettua una valutazione del programma e ne ricava delle raccomandazioni;
  5. sovrintendere alle revisioni del programma di lavoro durante il ciclo quadriennale;
    Sovrintendere alla gestione della struttura dei Progetti Speciali. La Commissione deve garantire che gli argomenti proposti al Comitato Esecutivo nell’ambito della struttura dei Progetti Speciali siano al di fuori della rubrica del Piano Strategico;
  6. revisione del Piano Strategico di PIARC per il prossimo ciclo quadriennale, in conformità con il calendario e con un ampio processo di consultazione;
  7. revisione della struttura di PIARC – Commissioni, Temi Strategici e Comitati Tecnici – necessaria per realizzare il Piano Strategico;
  8. supervisione della pianificazione e dello sviluppo della direzione strategica e delle sessioni di previsione per il Congresso Mondiale della Strada e il World Winter Service and Road Resilience Congress;
    Altri progetti e compiti che il Comitato esecutivo assegna alla Commissione di volta in volta.

Ulteriori informazioni sulle attività dell’Associazione possono essere richieste a l.annese63@piarc-italia.it.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <