Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

65 anni in continuo movimento

Lo scorso 30 Ottobre si è svolto a Verona l’importante evento di A4 Holding per l’anniversario della sua attività nella gestione e nello sviluppo di infrastrutture di comunicazione, l’evoluzione della tratta A4 Brescia-Padova e della A31 Valdastico e il miglioramento del sistema viario di tutto il territorio interessato

sfondo a4 holding

In questi 65 anni è stata fatta molta strada, integrando competenze e capacità di progettazione alla realizzazione e gestione di grandi infrastrutture. Con la nuova configurazione organizzativa e con A4 Holding a capo del sistema di governance sono state date forma e sostanza all’abilità del Gruppo di promuovere iniziative nell’ambito delle infrastrutture di comunicazione e di mobilità.

448,5 milioni di Euro di ricavi, un Ebit da 211,7 milioni (pari al 47,20%), un risultato netto attestatosi a quota 22,8 milioni e 235 km di autostrade gestiti: questi i numeri del 2016 del nuovo modello industriale che oggi comprende tutte le capacità e le eccellenze che risiedono all’interno del Gruppo, implementate poi dall’apporto di Abertis, il cui ingresso nel 2016 in qualità di Socio di riferimento ne ha accresciuto ancor più l’expertise anche a livello internazionale.

Una tratta che unisce e sviluppa il Nord-Est e non solo

Negli ultimi 20 anni il percorso autostradale di 146 km che collega Brescia a Padova, gestito dalla Concessionaria Brescia-Padova, ha visto un incremento esponenziale del traffico sulla propria rete: si è passati dai 77 milioni di veicoli effettivi all’anno registrati nel 1997 ai quasi 103 milioni censiti a fine 2016, con un incremento pari a circa il 34% e un trend di crescita annua di quasi il 2%, pur considerando la flessione di transito rilevata dal 2008 al 2013 e dovuta al periodo di forte crisi congiunturale del Paese.

Degli oltre 290.000 veicoli che oggi transitano giornalmente sulla A4 BS-PD circa 65.400 sono mezzi pesanti. Nel corso dell’ultimo ventennio, anche lo sviluppo del traffico merci su gomma è infatti costantemente cresciuto, passando dai 19,2 milioni di veicoli/anno del 1997 ai circa 24 milioni odierni, facendo rilevare peraltro una variazione del +3% nell’ultimo biennio 2015-2016.