Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

La rivoluzione della sigillatura per le fessurazioni stradali

Un modo diverso di pensare alla manutenzione preventiva del manto stradale per renderla più semplice e alla portata di tutti

Obiettivo: rendere sicuro e alla portata di tutti il lavoro di sigillatura delle fessurazioni stradali

Il primo passo è stato quello di mettere a disposizione degli operatori un materiale che potesse essere steso a freddo, con caratteristiche simili a quelle del bitume a caldo.

Il sigillante bituminoso Sealing Fast da stendere a freddo di Viatek è un bi-componente a base di bitume modificato.

Data la rapidità di indurimento (da due a dieci minuti), il Sealing Fast deve essere steso necessariamente con un’apposita unità di dosaggio. Per una buona sigillatura delle fessurazioni con bitume a caldo è necessario riscaldare la superficie stradale per evitare uno shock termico che impedirebbe al materiale colato di penetrare nella crepa.

Con Sealing Fast questa operazione non è necessaria in quanto il materiale viene posato freddo e quindi penetra fino a quando non comincia la reazione di indurimento. La penetrazione avviene in ogni caso più in profondità che non con un comune bitume a caldo.

Al Sealing Fast è seguita la progettazione di una apposita unità di dosaggio. Lo scopo principale di Edilpavimentazioni, come da tradizione, è stato quello di creare una macchina dal facile utilizzo.

La prima unità di dosaggio progettata, denominata Sealing Set, funzionava come la maggior parte delle sigillatrici a caldo. Veniva quindi installata su un furgone che doveva procedere lentamente insieme al cantiere di sigillatura stradale con la possibilità di raggiungere crepe ad un massimo di 5 m di distanza dal furgone.