Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il primo Master in “Risk Management delle infrastrutture”

Un nuovo Master organizzato da Cineas, il Consorzio universitario no profit fondato dal Politecnico di Milano nel 1987

Politecnico

In Italia vi sono troppi ponti e strade non sicuri e senza manutenzione: nasce così a Milano il primo Master in “Risk Management delle infrastrutture”.

Il patrimonio infrastrutturale italiano è fragile, sia per la sua “età” sia per l’esposizione del territorio ai rischi idrogeologici e sismici. Senza un sistema di manutenzione periodica, le conseguenze possono essere molto gravi. Da Settembre il corso che formerà i professionisti specializzati nella valutazione e gestione dei rischi specifici.

  • Master
    shutterstock_1436708675

Nel sistema edilizio delle reti di trasporto italiane manca un modello di controllo adeguato e disciplinato durante l’intero arco di vita dell’opera. Purtroppo, infatti, dall’ultimo censimento dell’ANAS è emerso che sono 976 i cavalcavia senza un proprietario o un gestore identificato, e 2994 sono i sovrappassi problematici dove spesso il proprietario è un consorzio fallito o un comune in dissesto.

Cineas, il Consorzio universitario fondato dal Politecnico di Milano per la formazione sulla gestione dei rischi e dei sinistri, ha progettato il primo percorso formativo in Italia dedicato specificatamente alla gestione dei rischi legati alle opere più complesse di ingegneria civile.

Si tratta del Master in Risk management delle Infrastrutture, che inizierà il 27 Settembre a Milano e sarà rivolto ai professionisti che si occupano di monitoraggio e di manutenzione delle strutture, funzionari della Pubblica Amministrazione, professionisti del settore edile, assicurativo e peritale.