Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Dinamiche ed evoluzioni dello shipping globale

Uno studio progettato ed elaborato per analizzare i numeri e le informazioni più rilevanti del sistema portuale, che vuole e deve rivestire una posizione di primo piano nelle strategie istituzionali e che deve essere lanciato verso nuovi e più forti orizzonti di competitività

Dinamiche ed evoluzioni dello shipping globale

Italia, Paese leader per lo Short Sea Shipping nel Mediterraneo

L’Italia è leader nello Short Sea Shipping (SSS) con il Mediterraneo (216 milioni di t di merce) pari al 36% del totale con un incremento del 6%. Il nostro Paese conferma anche la propria leadership mondiale per la flotta Ro-Ro destinata a questo tipo di trasporto con oltre 5 milioni di t di stazza lorda. Inoltre, nel trasporto marittimo a corto raggio e tra i Paesi europei considerati, l’Italia risulta seconda (dopo i Paesi Bassi) con circa 272 milioni di t di merce scambiata, con un incremento del 4%.

L’andamento economico-congiunturale, le reti e l’infrastruttura

Le previsioni della domanda di trasporto delle merci hanno un ruolo importante nell’industria marittima e portuale, in quanto la pianificazione e la realizzazione degli investimenti nel settore rappresentano attività complesse che richiedono un’adeguata capacità di flessibilità e adattamento all’evoluzione del mercato. C’è da specificare però come la formulazione di tali previsioni è spesso condizionata da una serie di vincoli e difficoltà oggettive: velocità nelle trasformazioni settoriali, mancanza di dati, limiti di tempo da dedicare all’apprendimento, la sperimentazione e il confronto accurato di diverse tecniche modellistiche e strumenti di analisi.

In questo caso, sono stati presi in considerazione alcuni fattori ritenuti determinanti per l’evoluzione dell’intero sistema trasportistico del sistema europeo e globale:

  • andamento dei traffici;
  • evoluzione delle infrastrutture e della flotta mondiale;
  • relazioni commerciali internazionali.