Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Dinamiche ed evoluzioni dello shipping globale

Uno studio progettato ed elaborato per analizzare i numeri e le informazioni più rilevanti del sistema portuale, che vuole e deve rivestire una posizione di primo piano nelle strategie istituzionali e che deve essere lanciato verso nuovi e più forti orizzonti di competitività

Dinamiche ed evoluzioni dello shipping globale
Fusioni e alleanze strategiche

L’anno 2016 è stato caratterizzato da fusioni e acquisizioni: in particolare, quella tra COSCO e China Shipping Container Lines ha dato origine alla COSCO Shipping Lines, mentre l’acquisizione di NOL da parte CMA CGM ha prodotto un aumento della capacità complessiva di queste aziende di oltre 1 milione di TEU. Il continuo processo di integrazione ha fatto sì che la flotta delle prime cinque Compagnie attualmente rappresenti il 52% della capacità totale mondiale, pari ad oltre 10,7 milioni di TEU.

Il gigantismo navale

La flotta containership globale è cresciuta dell’1,5%, raggiungendo 20,3 milioni di TEU alla fine del 2016. Nel 2017 si prevede un ulteriore incremento del trasporto container. Al 2019, la flotta mondiale delle navi container crescerà del 31,5% se si considerano le mega-carrier (tra 18 e 21.000 TEU), dell’11% per le navi da 13-18.000 TEU e del 9,7% tra 10-13.000 TEU. La tendenza ad una crescita stimata intorno al 6,6% medio annuo in termini di TEU permarrà fino al 2050.

Trasporto globale via mare nel 2016

Nel 2016 il volume complessivo di merci trasportate via mare è stato pari a 10,047 miliardi di t. Complessivamente il trasporto marittimo ha movimentato oltre l’80% del commercio mondiale.

Rilevanza del mercato cinese nel settore dello shipping

La Cina ha assunto una rilevanza notevole nello shipping, in particolare nel segmento del trasporto containerizzato (quasi un container su due transita per i suoi porti). I porti cinesi sono i primi al mondo; nel segmento container hanno movimentato200 milioni di TEU.