Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Tecnologia e innovazione nel progetto del viadotto metallico del People Mover di Bologna

sfondo matildi

Dati tecnici

Per il progetto

  • Coordinamento alla progettazione: Società STS
  • Concept architettonico: Iosa Ghini Associati
  • Strutture stazione e sottostrutture viadotti: Studio Bruni Gandolfi con gli Ingg. Gionata Pavanelli, Tatiana Benincasa, Riccardo Lunardi, e il Geom. Fabio Patelli
  • Impalcati metallici: Studio associato Matildi+Partners con gli Ingg. Paolo Barrasso, Stefano Isani, Federica Ricci, Andrea Boscaro, Dario Lucchi
  • Tecnologia di trasporto: Intamin e Inautec
  • Studio del traffico: Steer Davis Glaves
  • Studio ambientale: Dott. Alessandro Michelini

Per la costruzione

  • General Contractor: Consorzio Integra
  • Esecutore: Società consortile People Mover Bologna fra le Cooperative C.m.s.a, Clea, TM, Unifica con gli Ingg. Alessandro Cherubini, Davide del Carlo, Giacomo Signorini, Sergio Lalli e i geometri Roberto Boni, David Zarri, e Marco d’Ulivo
  • Esecutore carpenteria metallica: LMV con gli Ingg. Matteo Ferrari, Elisa Faretina, Ruggero Scansani
  • Direzione dei Lavori: Ingg. Emilio Bonaveggi, Marco Bruni, Fabio Monzali, Mario Berriola
  • Coordinatore Sicurezza: Ing. Marco Rinaldi

Ringraziamenti

Un ringraziamento particolare va a tutte le persone che hanno contribuito, nei propri ruoli, al buon esito del progetto e della costruzione, come già scritto nel precedente articolo pubblicato nel numero 123 della scorsa annualità, in particolare allo Studio Bruni-Gandolfi co-Progettista dell’intervento relativamente alle sottostrutture e assistente alla direzione lavori.

Due note specifiche, nel presente testo, vanno spese per due consulenze specialistiche fondamentali per la buona riuscita dell’intervento. Gli ingegneri Luca Strata e Giovanni Capretti, per conto della impresa che ha realizzato la carpenteria metallica, LMV SpA, hanno contribuito sostanzialmente alla definizione del sistema di giunto di dilatazione sia nella scelta dei materiali sia nella implementazione delle fasi costruttive.

La Proff.ssa Geol. Silvia Castellaro, del Dipartimento di Fisica a Astronomia dell’Università di Bologna, ha coordinato le acquisizioni e sviluppato tutte le elaborazioni analitiche delle misure dinamiche con l’individuazione delle frequenze modali e lo studio sperimentale dell’interazione terreno-struttura.