Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

S.S. 640 “di Porto Empedocle”: il viadotto Serra Cazzola 1

Il viadotti Serra Cazzola 1, per il quale è stata prevista una soluzione a più campate con un unico impalcato contenente le due carreggiate stradali, rappresenta l'opera principale dei lavori del lotto 1 per l'adeguamento della S.S. 640 "di Porto Empedocle" in provincia di Agrigento

Per quanto riguarda il varo si è fatto ricorso ad un sistema innovativo meccanico-idraulico sincronizzato, che utilizza la tecnica “alza e spingi”, alternando sollevamenti e spinte di circa 80 cm.

Il getto della soletta

Il getto della soletta è stato eseguito su predalles ordite in direzione longitudinale e con sequenze ottimizzate che prevedono la formazione dei tratti di campata prima di quelli sugli appoggi.

Nelle campate principali del viadotto (luci di 90 e 120 m), considerate le difficoltà insite nel getto dal basso e la necessità di eseguire getti ottimizzati (tratti di campata prima di quelli sugli appoggi), si è fatto ricorso alla formazione di una pista centrale in grado di consentire il passaggio delle betoniere per raggiungere la campata successiva ed eseguire il getto a ritroso fino a completare il tratto a cavallo della pila.

Dati tecnici
Committente
ANAS SpA
General Contractor
Empedocle Scpa di Ravenna
Project Manager Empedocle Scpa
Ing. Pierfrancesco Paglini di Ravenna
Progetto Preliminare e Definitivo
Ing. Massimo Raccosta della Technital SpA di Verona e Consulenza Specialistica
Prof. Luigino Dezi
Progetto Esecutivo
Ing. Alberto Checchi e Ing. Stefano Niccolini della SystraSotecni SpA di Roma
Progetto Esecutivo di Dettaglio impalcato
DSD Dezi Steel Design Srl di Ancona
Sub-Contractor carpenteria metallica
Giugliano Costruzioni Metalliche Srl di Afragola
Studio del varo
Euro Engineering Srl di Pordenone
Direzione Lavori
Ing. Fulvio Giovannini di Roma
Responsabile Unico del Procedimento
Ing. Federico Murrone di ANAS di Palermo
Collaudo Statico
Ing. Michele Adiletta e Ing. Roberto Mastrangelo di ANAS di Roma

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,