Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’isolamento sismico dei nuovi ponti della Valle del Devoll in Albania

Soluzioni antisismiche per impalcati a travi isostatiche e iperstatiche nell’ambito del progetto Devoll Hydropower

sfondo cmm

L’isolamento sismico dei ponti isostatici

Gli 11 ponti isostatici (a una o più campate, in acciaio o in c.a.p.) sono stati isolati sismicamente per mezzo di isolatori C.M.M. EL.ISO. HDRB rispondenti ai diversi requisiti di progetto.

I dispositivi C.M.M. EL.ISO. (ELastomeric ISOlators) nella versione HDRB (senza nucleo centrale in piombo) sono classici isolatori sismici elastomerici: il corpo del dispositivo è formato da una serie di strati di gomma vulcanizzati a lamierini di acciaio che hanno la funzione di aumentare la resistenza all’instabilità dell’isolatore a fronte di carichi verticali elevati.

Superiormente e inferiormente sono vulcanizzate delle piastre in acciaio che ospitano i mezzi di ancoraggio alle strutture (in questo caso zanche per l’ancoraggio al baggiolo inferiore e bulloni superiori per il fissaggio alla trave).

La capacità di movimento orizzontale è garantita dalla deformazione a taglio degli strati di gomma: per tale ragione ogni movimento imposto all’isolatore provoca un carico orizzontale di risposta elastica, conseguenza della rigidezza orizzontale del dispositivo.

Allo stesso modo, ogni carico orizzontale imposto all’appoggio genera una deformazione orizzontale degli strati di gomma e quindi uno spostamento della struttura.

La gomma utilizzata è realizzata con mescole dotate di proprietà dissipative che forniscono al dispositivo la capacità di smorzamento dell’energia sismica durante i cicli di deformazione a taglio (tutte le mescole utilizzate forniscono un coefficiente di smorzamento equivalente minimo pari al 15%).

Per i ponti isostatici sono stati forniti in totale 216 isolatori EL.ISO. HDRB raggruppati in sei classi caratterizzate da dimensioni, stratigrafie e tipologie di gomma differenti dovute ai diversi requisiti progettuali.

I dispositivi forniti hanno un corpo in gomma di diametro minimo di 350 mm e massimo di 500 mm, la capacità portante verticale massima è di 5.000 kN in condizioni statiche SLU e di 2.550 kN in condizioni sismiche allo SLV.

La rigidezza orizzontale varia dagli 0,85 kN/mm per la classe con rigidezza minore ai 5,09 kN/mm per i dispositivi più rigidi. La capacità di deformazione massima è di +/–145 mm in condizioni sismiche.