Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il viadotto Pietrastretta

Sul Raccordo Autostradale RA5 Sicignano-Potenza (E847), i lavori di risanamento di ammaloramenti strutturali avvenuti nel corso degli anni

Tale tecnica permette di porre in opera impalcati da ponte in modo quasi del tutto indipendente dall’orografia del sito; difatti allestendo un campo varo adeguato e con apposite attrezzature, è possibile far avanzare il ponte facendolo scorrere su appoggi provvisori fissati in sommità alle sottostrutture. La peculiarità di un sistema siffatto comporta che la traiettoria di lancio deve risultare quanto più possibile a curvatura costante, in quanto possibili variazioni comportano, salvo regolazioni trasversali, delle forzature sia sulle strutture dell’impalcato che sulle attrezzature.

Nel caso in esame, per il tratto di viadotto compreso tra SpA e P10, la variazione planimetrica rendeva il varo di punta tecnicamente sconveniente oltre che molto difficoltoso, in quanto cinque campate sono in rettilineo ed altrettante in curva. Infatti, obbligava il passaggio della parte curvilinea dell’impalcato su una traiettoria di lancio rettilinea. Questo ha indotto ad un possibile frazionamento del varo delle prime dieci campate in due blocchi. In tale ipotesi bisognava varare le prime cinque campate, eseguire la soletta (in dettaglio: montare le lastre prefabbricate, posizionare le armature, gettare la soletta e attendere il tempo di presa e indurimento) e riallestire il campo di lancio sul nuovo impalcato ed effettuare il varo delle seconde cinque campate.

Tale procedura avrebbe generato un campo di varo in quota di dimensioni trasversali molto ridotte (circa 10,00 m), in cui l’impalcato in seguito a regolazioni trasversali (utili per far avanzare una campata rettilinea su una traiettoria curva) avrebbe avuto scodamenti posteriori tali da rendere le condizioni di lavoro molto critiche e disagiate. Il tutto fermo restando le condizioni di stabilità nei confronti del ribaltamento del complesso impalcato-avambecco.