Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il ponte della Cittadella ad Alessandria

Indagini dinamiche di collaudo e verifica del comfort pedonale sull’opera meglio conosciuta come ponte Meier

sfondo gentile

La suddetta distribuzione dei sensori di misura, ottimizzata al fine di consentire un’agevole ripetizione delle indagini durante l’esercizio dell’infrastruttura, era finalizzata al raggiungimento di tre distinti obiettivi:

  • caratterizzazione dinamica della struttura, mediante l’identificazione di frequenze naturali e deformate modali dell’impalcato;
  • valutazione del comfort sulla passerella pedonale, soprattutto rispetto alle vibrazioni indotte dal normale traffico viario;
  • stima dello stato tensionale (tiro) nei pendini strumentati.

Va rilevato che, sebbene comprendente un numero relativamente limitato di punti di misura, la disposizione degli accelerometri sull’impalcato consente – attraverso semplici operazioni di interpolazione (direzione longitudinale) ed estrapolazione (direzione trasversale) lineare – una descrizione delle deformate modali più che adeguata ai fini previsti dalle Norme Tecniche per le Costruzioni [2].

La strumentazione di misura dei segnali era costituita da:

  1. sistema di acquisizione dati, costituito da quattro schede NI 9234 (canali: quattro; risoluzione: 24 bit; frequenza di campionamento: fino a 50 kHz/canale) e PC Panasonic Thoughbook CF-F9;
  2. dieci accelerometri piezoelettrici Wilcoxon Research 731A (sensibilità: 10 V/g; accelerazione di picco: ±0,5 g), completi di modulo di alimentazione Wilcoxon Research P31.

Le indagini dinamiche sono state condotte in accordo sia con le prescrizioni contenute nella Norma UNI 10985 (2002) “Vibrazioni di ponti e viadotti: linee guida per l’esecuzione di prove e rilievi dinamici” [3] sia con le più recenti istruzioni internazionali “Investigations et èvaluations dynamiques des ponts”, emesse nel 2009 dal Laboratoire Central des Ponts et Chaussèss [4].

La risposta in termini di accelerazione è stata acquisita, con passo temporale Δt = 0,005 s (frequenza di campionamento pari a 200 Hz), in cinque sequenze consecutive, ciascuna della durata di circa 2.700 s.