Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il ponte della baia di San Francisco-Oakland

La nuova sezione orientale del ponte della baia di San Francisco-Oakland (California) è stata inaugurata nel 2013. Il completamento della rimozione della vecchia sezione orientale è previsto per il 2018

sfondo enerpac

Altro punto importante riguarda il fatto che tutti i segmenti del ponte dovevano essere rimossi tra Novembre 2016 e Aprile 2017, prima che gli uccelli migratori tornassero nella zona e nidificassero sul ponte; in seguito, gli ulteriori lavori di rimozione avrebbero dovuto essere interrotti fino alla migrazione successiva.

La Burkhalter propose di utilizzare il suo sistema jackup idraulico Enerpac per sollevare ciascuna delle sezioni del ponte da 87,8 m. La precedente rimozione delle travature reticolari da 153,6 m era stata eseguita utilizzando degli strandjack (martinetti a trefoli) montati all’interno di un telaio di supporto. Lo stesso metodo di sollevamento è stato preso in considerazione per le sezioni da 87,8 m: comunque, preparare e sollevare ogni travatura avrebbe richiesto più tempo rispetto all’utilizzo della tecnica tramite jackup.

“Avevamo già sperimentato la velocità e la facilità di installazione del sistema jackup Enerpac su una chiatta durante l’installazione del Fore River bridge a Boston. In questo caso, la principale differenza consisteva nel fatto che, sebbene il Fore River pesasse il doppio rispetto alla sezione del ponte verso Oakland, la sua altezza era molto inferiore a 20 m. Per il progetto di Oakland avremmo praticamente dovuto raddoppiare l’altezza di sollevamento fino a 36 m” – afferma Mike Cassibry, Direttore di Burkhalter per le applicazioni speciali.

Un sistema di sollevamento multiplo

Il jackup serie JS di Enerpac è un sistema di sollevamento multiplo che comprende quattro unità di sollevamento posizionate sotto ciascun angolo di un carico. Il telaio di sollevamento di ciascuna torre contiene quattro cilindri idraulici che issano e impilano fusti d’acciaio.

Il carico viene elevato a incrementi mentre i fusti vengono inseriti tramite un sistema automatizzato, issati e impilati per formare le “torri di sollevamento”. La capacità di sollevamento di ciascuna torre è compresa tra 125 e 750 t. Per il sollevamento del ponte sul lato di Oakland Burkhalter ha utilizzato un sistema jackup JS-750 con fusti da 2,3×2,3×1 m.

Per il raggiungimento della travatura più alta, posta a 36 m sul livello del mare, il carico laterale sulle torri jackup costituisce un fattore essenziale nel progettare il sollevamento. Sulla base delle approfondite analisi e dei modelli architettonici di Enerpac, è stato ideato un sistema di supporto a cassone per sollevamenti superiori ai 20 m che si basa sull’utilizzo di un fusto intermedio appositamente realizzato con punti di collegamento per bracci della gru e cavi in acciaio attaccati a strandjack per garantire un supporto orizzontale, creando un dispositivo di tensionamento idraulico utilizzato per stabilizzare e monitorare il carico laterale. Una volta che le torri vengono issate, i bracci della gru su supporti in acciaio sopra il terreno vengono agganciati automaticamente.