Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il nuovo ponte sul fiume Tagliamento

Realizzata nell’ambito dei lavori di ampliamento della Autostrada A4, l’opera si sviluppa per circa 1,5 km tra gli argini del fiume ed è costruita in adiacenza a quella esistente che sarà demolita

sfondo deal
L’isolamento sismico

Ciascun viadotto è stato suddiviso in tre unità continue ciascuna formata da sei o sette campate.

Ciascuna unità è separata dalle spalle o dall’unità adiacente per mezzo di giunti di espansione. Il vincolo tra gli impalcati e le pile è costituito da isolatori a pendolo (friction pendulum), due per ogni pila o spalla.

Gli isolatori sono stati dimensionati sia tenendo conto della condizione sismica sia delle escursioni longitudinali reversibili degli impalcati dovute a variazione termica che di quelle irreversibili dovute a ritiro e viscosità del calcestruzzo. La scelta di dividere ciascun viadotto in tre tronconi deriva dall’intento di limitare gli effetti irreversibili sugli isolatori e nel contempo di minimizzare il numero complessivo dei giunti di impalcato.

L’isolamento sismico è stato selezionato al fine di ridurre al minimo le sollecitazioni orizzontali in testa alle pile e quindi consentire di minimizzare il diametro esterno delle pile e delle relative coronelle di fondazione.

La struttura è stata analizzata mediante analisi spettrale tenendo conto della rigidezza equivalente degli isolatori e della rigidezza prevista del terreno per tutte le condizioni stratigrafiche incontrate per le diverse possibili combinazioni di scalzamento generale e locale.

Al fine di limitare l’onere computazionale per il gran numero di combinazioni identificate, le analisi non lineari del sistema considerando la rigidezza effettiva degli isolatori sono state condotte per un numero limitato di casi al solo scopo di validare i risultati delle analisi spettrali.