Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il nuovo impalcato del viadotto Jannello sulla A2

Un progetto innovativo per sostituire velocemente un impalcato esistente

sfondo jannello

La costruzione del nuovo impalcato e la demolizione delle vecchie travi

Il montaggio, sviluppato nel dettaglio dall’Impresa Cimolai, è stato eseguito a ritroso a partire dalla spalla lato Salerno verso la spalla lato Reggio per entrambe le carreggiate. La sede stradale originaria, larga solo 8,5 m ed in parte occupata dalla presenza delle strutture di appoggio, infatti, non avrebbe permesso il passaggio dei mezzi in avanzamento.

Per contrarre i tempi si è proceduto con l’assemblaggio dell’impalcato tramite bullonatura ad attrito, in categoria di giunto B, dei singoli elementi posizionati su appoggi provvisori tramite autogru.

La semplicità e velocità del montaggio derivanti dall’utilizzo della piattaforma stradale esistente ha però comportato accurati approfondimenti sulla struttura esistente dovuti alla necessità di dover realizzare, prima del cantiere di montaggio, le predisposizione dell’impalcato alla demolizione con esplosivo; i macchinari necessari per realizzare tale attività preparatoria, infatti, non avrebbero potuto operare e transitare con il nuovo impalcato installato.

Gli interventi preparatori, destinati a ospitare le cariche esplosive, hanno richiesto tagli trasversali dei tratti di soletta compresi tra le travi in c.a.p. e fori Ф30-32 mm verticali nell’anima della trave fino ai cavi di precompressione per consentire l’alloggiamento delle mine.