Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il nuovo impalcato del viadotto Jannello sulla A2

Un progetto innovativo per sostituire velocemente un impalcato esistente

sfondo jannello

La modifica del progetto

Nel Settembre del 2013 lo Studio di Ingegneria Matildi+Partners è stato chiamato a collaborare con la A.T.P. nella progettazione esecutiva degli impalcati metallici ed a seguire la fase costruttiva, al fine di uniformare la tipologia strutturale dei viadotti metallici presenti nel macrolotto e studiare soluzioni alternative atte ad accelerarne l’esecuzione.

In particolare per il viadotto Jannello si è operato per minimizzare le difficoltà di montaggio e le operazioni di svaro delle travi esistenti; in quest’ottica, si è deciso di utilizzare la carreggiata del viadotto originario come area di cantiere per assemblare il nuovo impalcato e di demolire gli impalcati in c.a.p. tramite l’impiego di esplosivo, invece che rimuoverli con un carrovaro.

Il risultato è stato conseguito con i seguenti accorgimenti progettuali. La livelletta dell’impalcato è stata alzata mediamente di 4 m, grazie ad una modesta risagomatura della livelletta del lotto precedente, al fine poter realizzare il nuovo impalcato nella sua posizione finale al di sopra dell’esistente.

È stato poi progettato un impalcato metallico a travata continua, lungo circa 600 m, con una geometria tale da insistere sempre, come appoggio delle travi, nella larghezza della carreggiata esistente, grazie all’inclinazione di 18° dell’anima della trave esterna.