Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il collegamento tra la Tangenziale Est e la S.P. 6 “dei Lessini”

La Valpantena ha il suo nuovo ponte

Il cantiere

La fase di cantiere è iniziata con un’attenta verifica delle aree di stoccaggio e pre-assiemaggio dei materiali e degli uffici dove svolgere le attività di pianificazione. La preparazione dei luoghi, in accordo con il Piano Operativo di Sicurezza, ha comportato un’opportuna stabilizzazione del terreno al fine di evitare cedimenti sia in fase di transito mezzi sia durante il posizionamento della gru.

Le operazioni di montaggio dei singoli conci si sono svolte direttamente sul campo di varo, a + 1,20 dalla quota terreno, mediante l’utilizzo di cavalletti.

L’intera struttura metallica è stata assemblata fuori opera. Terminate le operazioni di montaggio, l’Ufficio Direzione Lavori ha verificato il corretto serraggio dei bulloni tramite l’utilizzo di chiave dinamometrica. 

Il varo

La metodologia di varo ha previsto l’assiemaggio del viadotto in situ e successivamente, con movimento roto-traslatorio di 180° mediante l’utilizzo di gru telescopica, il posizionamento su pile e spalle. L’impalcato, completo delle predalles, è stato varato il giorno 22 Marzo 2018 alle ore 10.30.

L’evento spettacolare di sollevamento e posa della struttura, del peso di 158 t, su pile e spalle è stato ripreso da videocamere e drone ed è stato osservato dagli studenti del corso di Costruzione di Ponti dell’Università di Padova in presenza del Prof. Carlo Pellegrino.