Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il collegamento tra la Tangenziale Est e la S.P. 6 “dei Lessini”

La Valpantena ha il suo nuovo ponte

Tutte le fasi produttive, dall’arrivo del materiale fino alla spedizione presso il cantiere, sono state così ottimizzate in accordo con la Norma UNI EN 1090:

  • controllo della certificazione di ogni singola lamiera pervenuta dall’acciaieria;
  • verifica dell’assenza di imperfezioni mediante controllo laser e ultrasonoro;
  • taglio automatico delle lamiere mediante impianto al plasma a controllo numerico;
  • esecuzione della cianfrinatura delle piattabande e delle anime per la preparazione alla successiva fase di saldatura;
  • sabbiatura dei pezzi da inviare alla saldatura al fine di evitare inclusioni di impurità;
  • saldatura degli elementi mediante procedimenti automatici ad arco sommerso: tutti i cordoni d’angolo o le saldature a piena penetrazione vengono realizzati in accordo con la Normativa vigente e con procedimenti di saldatura (WP) precedentemente approvati dall’Istituto Italiano della Saldatura;
  • controllo di tutte le saldature mediante verifiche visive e controlli ultrasonici;
  • trattamento con ciclo protettivo pari a 320 micron di vernice di ultima generazione proposto da Zara Metalmeccanica Srl.

Alla fine della costruzione d’officina, è stato predisposto e messo a disposizione della D.L. un dossier completo di qualità dell’opera comprendente tutte le certificazioni di origine dei materiali, la rintracciabilità di ogni elemento, le certificazioni dei controlli eseguiti in corso d’opera sui materiali e sulle lavorazioni.