Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il collegamento tra la Tangenziale Est e la S.P. 6 “dei Lessini”

La Valpantena ha il suo nuovo ponte

Le motivazioni dell’opera

Nella Valpantena, il tratto di strada comunale compreso tra il raccordo con la Tangenziale Est di Verona, Poiano e Quinto – che dovrebbe garantire la mobilità da e verso il sistema delle Tangenziali di Verona – presenta invece numerose strozzature della geometria stradale, con intersezioni semaforiche e immissioni a raso, dovute alla presenza di diverse attività produttive e di una viabilità minore interferenti.

  • Varo
    1 veneto
    La planimetria di progetto
  • Veneto Strade
    2 veneto
    La pianta dell’impalcato
  • Impalcato
    3 veneto
    La pianta delle fondazioni
  • Predalles
    4 veneto
    La sezione longitudinale dell’impalcato con identificate pile e spalle
  • Tangenziale Est di Verona
    5 veneto
    Un dettaglio del controllo del serraggio dei bulloni
  • Fondazioni
    6 veneto
    Un’immagine dell’impalcato montato fuori opera
  • viabilità
    7A veneto
    Il varo eseguito il 22 Marzo 2018
  • svincolo
    7B veneto
    Il varo eseguito il 22 Marzo 2018
  • Valpantena
    7C veneto
    Il varo eseguito il 22 Marzo 2018

La viabilità della Valpantena trova, in questo tratto, il punto più debole in quanto la sede stradale esistente non è più in grado di assolvere al ruolo promiscuo di viabilità di scorrimento e di distribuzione locale in relazione alla presenza di un importante flusso di traffico, limitando notevolmente il livello di servizio e lo standard di sicurezza di circolazione.

ll progetto generale complessivo è stato predisposto quindi con il triplice scopo di:

  • garantire le capacità di flusso della arteria principale con la riqualificazione in sede del tratto compreso tra lo svincolo con la Tangenziale Est di Verona e lo svincolo di Poiano (secondo stralcio), e la realizzazione di un itinerario in nuova sede nel tratto compreso tra lo svincolo di Poiano e lo svincolo di Quinto (primo stralcio);
  • salvaguardare la viabilità minore e i centri abitati dal traffico di attraversamento con una nuova bretella per Poiano-Quinto;
  • creare un nuovo percorso ciclabile di collegamento tra Quinto e lo svincolo con la Tangenziale Est di Verona.