Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Coerenza, semplicità e rispetto della città

La soluzione Rizzani de Eccher, conforme ai principi di progettazione integrata, ottimizzata nell’esecuzione, flessibile nelle finiture e adattabile a futuri ampliamenti, minimizza l’impatto sulla città

sfondo m ingegneria

La realizzazione di impalcato e pile è stata prevista interamente in officina, in condizioni quindi ottimali per garantire la qualità del processo esecutivo nonché la minimizzazione dei tempi di esecuzione.

Il metodo di montaggio per varo a spinta avviene direttamente alla quota finale dell’opera, consentendo ancora una volta di minimizzare i tempi di esecuzione. L’intero impalcato è dotato di una piattaforma di ispezione/manutenzione, al livello della piattabanda inferiore delle travi longitudinali, che consente l’accesso e l’ispezione a tutte le parti di viadotto. 

La fondazione

Sono previste quattro tipologie di fondazioni:

  • fondazione tipo A (pile 3, 4, 5, 6, 7 e 8), costituita da due plinti su pali realizzati in accostamento alla fondazione esistente sui due lati della stessa, successivamente collegati da un cordolo trasversale che attraversa il plinto della fondazione esistente (parzialmente demolito);
  • fondazione tipo B (pile principali 9 e 10). In questo caso le fondazioni esistenti saranno soggette a un intervento di ripristino, che prevede la stabilizzazione del terreno presente tra i pali e trasformare così la palificata in un unico blocco cementato. Ciò avviene utilizzando la tecnologia del jet grouting, in quanto la più versatile per la sua adattabilità alle condizioni esistenti. Completato l’intervento di ripristino della palificata, si provvede a costruire un nuovo plinto di fondazione sopra quello esistente collegandolo opportunamente;
  • fondazioni tipo C e D (pile 2, 11, 12 e spalle): fondazione su pali di nuova realizzazione.

È previsto il monitoraggio di tutte le fondazioni, con l’installazione di estensimetri a diverse profondità nel blocco, in superficie e alla base, in modo da valutare il comportamento dell’opera sia durante l’esecuzione dei lavori che in esercizio.

Dati tecnici

  • Imprese proponenti: Rizzani de Eccher
  • Progettisti: Technital SpA, Deal Srl e M Ingegneria