Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Stabilizzazione delle terre: scelta ecologicamente vantaggiosa

Il progetto di realizzazione di un percorso ciclopedonale tra la frazione San Michele e la frazione Monticolo del comune di Appiano sulla strada del vino

sfondo unicalce

Descrizione del tracciato

La prima parte del percorso parte dall’incrocio che porta a Cornaiano, proseguendo in linea retta sulla strada esistente fino alla fine dell’asfaltatura e poi prosegue lungo la strada forestale fino a raggiungere il parcheggio della zona sportiva Rungg. Il secondo tratto è interamente nel bosco lungo fino al raggiungimento dell’attraversamento della strada provinciale esistente che porta a un percorso ad anello.

Il tratto superiore continua nel bosco fiancheggiando a monte la strada provinciale a una distanza tra i 15 e 30 m fino a raggiungere la rotatoria che porta al lago di Monticolo. Arrivati alla rotatoria sopra il lago di Monticolo, la pista ciclabile si immette sulla strada esistente che porta all’omonima frazione.

Attraversando l’abitato della frazione di Monticolo si giunge a un punto dove l’itinerario ciclopedonale si stacca dalla strada esistente e si immette nel bosco sottostante alla strada provinciale fino a raggiungere l’attraversamento pedonale descritto in precedenza, chiudendo l’anello.

Le lavorazioni hanno riguardato principalmente le zone nel bosco, sia creando un nuovo tracciato, eliminando la vegetazione esistente composta di alberi ad alto fusto, sia utilizzando sentieri e strade forestali esistenti. La maggior parte dell’utilizzo di tracciati esistenti ha comunque comportato una trasformazione planialtimetrica per adattarsi a pendenze e larghezze minime di Normativa. La lunghezza complessiva del tracciato è di circa 7 km, di cui 5 km, oggetto dei lavori nel bosco o su strade forestali e sentieri esistenti su pavimentazione stabilizzata. L’itinerario ciclopedonale presenta una larghezza variabile tra i 2,50 e i 3,00 m.

La pendenza traversale è costantemente verso monte e pari al 3%. Tale pendenza permette di convogliare le acque meteoriche lungo un canale di drenaggio creato a lato della ciclabile delle dimensioni 40×40 cm riempito con tubo drenante e materiale porfirico 10-35 mm. Ogni 300 m mediante pozzetti di raccolta, le stesse defluiscono lungo il bosco o in pozzi drenanti.