Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Pavimentazioni in conglomerato bituminoso con intasamento totale

All’ultima edizione di ASPHALTICA, Italcementi è stata protagonista presentando i.tech CARGO, il cemento che rende più resistenti alla compressione e al fuoco le pavimentazioni in asfalto

Il caso studio di seguito descritto riguarda le operazioni relative alla realizzazione di una pavimentazione semiflessibile mediante intasamento totale di una pavimentazione in asfalto a porosità aperta con il sistema i.tech CARGO, prodotto da Italcementi, presso la sede della Logistica Zanardo di Massalengo (LO), per una superficie totale interessata di circa 11.000 m2.

Il progetto prevedeva il rifacimento di alcuni piazzali destinati a operazioni di carico e scarico merci, con transito e manovra di mezzi industriali molto pesanti sull’intera area (autoarticolati e muletti). Per la progettazione, il dimensionamento e la durata (vita utile) della pavimentazione, è stata valutata soprattutto la frequenza di transito dei mezzi interessati: l’afflusso di mezzi è continuo per oltre 18 ore giornaliere e sono oltre 100 i mezzi pesanti che transitano ogni giorno.

  • Vista della pavimentazione prima del rifacimento
    Vista della pavimentazione prima del rifacimento
    Vista della pavimentazione prima del rifacimento
  • Vista della pavimentazione prima del rifacimento
    Vista della pavimentazione prima del rifacimento
    Vista della pavimentazione prima del rifacimento
  • Lo strato d’usura in asfalto open-graded
    Lo strato d’usura in asfalto open-graded
    Lo strato d’usura in asfalto open-graded
  • Vista complessiva dell’asfalto nuovo applicato
    Vista complessiva dell’asfalto nuovo applicato
    Vista complessiva dell’asfalto nuovo applicato
  • Il mescolatore su camion messo a disposizione da Deltapav
    Il mescolatore su camion messo a disposizione da Deltapav
    Il mescolatore su camion messo a disposizione da Deltapav
  • Vista della pavimentazione prima del rifacimento
    Vista della pavimentazione prima del rifacimento
    Vista della pavimentazione prima del rifacimento
  • L’intasamento dell’asfalto
    L’intasamento dell’asfalto
    L’intasamento dell’asfalto
  • Il caricamento del mescolatore i.tech CARGO Italcementi
    Il caricamento del mescolatore i.tech CARGO Italcementi
    Il caricamento del mescolatore i.tech CARGO Italcementi

Progettazione e preparazione preliminare

Secondo il progetto, i vuoti di questo nuovo tappeto dovevano essere pari a circa il 22%, misura ottimale per l’intasamento con la boiacca cementizia prodotta per miscelazione intensiva del prodotti in polvere i.tech CARGO con acqua. La percentuale di vuoti dell’asfalto è stata messa a punto tenendo come riferimento la Norma UNI EN 12697-5, e costruendo la curva di distribuzione degli aggregati (curva granulometrica) conformemente alla Norma UNI EN 933-1.

Prima della realizzazione in situ, si è provveduto ad allestire un campo prova per verificare i dati di progetto, vuoti e spessori, dell’asfalto e per simulare la corretta messa in opera della boiacca. Successivamente, il lavoro di ripavimentazione è partito: si è provveduto a rimuovere la parte di tappeto d’usura esistente mediante fresatura. Sono stati quindi riposizionati in quota i chiusini esistenti. Infine, è stato applicato un asfalto come nuovo “tappeto di usura” da intasare (asfalto open-graded), avente uno spessore di 5 cm.