Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’evoluzione del laboratorio sperimentale infrastrutture di trasporto

Didattica e ricerca: lo scorso 16 Marzo al Politecnico di Milano è stato inaugurato il laboratorio Infralab nella sua rinnovata configurazione. La Redazione era presente al taglio del nastro e al Convegno che l’ha preceduto, ponendo alcune Domande al Prof. Maurizio Crispino

sfondo poli infra

La sede distaccata di Carpiano (MI)

Grazie a una Convenzione tra Politecnico di Milano e Impresa Bacchi Srl (http://impresabacchi.it/I_TecnicoCampi.html), il Laboratorio Sperimentale Infrastrutture di Trasporto può usufruire, di aree, impianti, attrezzature e macchine da cantiere dedicati alla sperimentazione in vera grandezza (circa 50.000 m2 di area sperimentale), dando vita a una sinergia tra pubblico e privato che già in diverse occasioni si è dimostrata elemento cardine per lo sviluppo di materiali e tecnologie innovativi nel campo delle costruzioni di infrastrutture di trasporto.

L’elemento di maggior rilievo di questa forma di partenariato risiede nella possibilità, rara nel panorama italiano, di poter trasferire e verificare le risultanze di laboratorio all’ambito reale, riuscendo a cogliere, evidenziare e risolvere quelle criticità dovute al cambio di scala (dal laboratorio al sito), che spesso si rivelano particolarmente problematiche nel passaggio tra il progetto (mix-design) e la costruzione.

La sede distaccata si trova nel comune di Carpiano, dove è insediato il sito produttivo dell’Impresa Bacchi. L’area utilizzata per le prove al vero consiste in una strada sperimentale di accesso al polo logistico della cittadina milanese (con prevalenza di traffico pesante, a modeste velocità e in sterzata: condizioni particolarmente provanti per le pavimentazioni stradali), su cui effettuare le stese di prova e il conseguente monitoraggio.

Nell’ambito di queste attività il Laboratorio Sperimentale Infrastrutture di Trasporto del Politecnico di Milano viene supportato dal Laboratorio Prove Materiali di Impresa Bacchi Srl, ubicato direttamente sul sito produttivo dell’Impresa. Diverse attività sono state sviluppate con successo negli anni. Le principali tra quelle oggi in corso di realizzazione o di monitoraggio riguardano:

  • l’ottimizzazione delle procedure di stesa e compattazione di sub-ballast in conglomerato bituminoso per linee ferroviarie standard e ad alta velocità;
  • la messa a punto e la verifica prestazionale sotto carico di pavimentazioni ad alte prestazioni (ad esempio i conglomerati bituminosi open grade intasati con malte cementizie, che nel recente passato hanno trovato applicazione in ambito aeroportuale);
  • la valutazione della resistenza all’usura da traffico e la verifica delle prestazioni ambientali di pavimentazioni fotocatalitiche per applicazioni urbane;
  • la verifica della possibilità di produrre e posare in opera materiali stradali ecocompatibili, ad esempio con elevato contenuto di conglomerato bituminoso di riciclo (in questo momento si sta procedendo alla verifica della applicabilità della nuova UNI/TS 11688), oppure ottenuti da incenerimento di rifiuti solidi urbani o di scorie di acciaieria;
  • il monitoraggio delle pavimentazioni stradali con tecnologia a fibre ottiche per possibili applicazioni in smart road, ai fini del monitoraggio sia del degrado delle pavimentazioni, sia del traffico, ma anche mirate all’incremento della sicurezza in ambito stradale e aeroportuale.