Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Sbloccato il bando di Rfi per il collegamento Bergamo-aeroporto Orio al Serio

Vera Fiorani ha approvato il progetto dopo la (seconda) conferenza di servizi. Appalto integrato sul definito per l’intervento Pnrr da 170 milioni «Nelle prossime settimane» assicura Rfi uscirà il bando per realizzare il collegamento ferroviario tra Bergamo e l’aeroporto Orio al Serio. Un’opera finanziata anche dal Pnrr. La formula sarà sempre quella dell’appalto integrato sul progetto definitivo realizzato da Italferr.

Vera Fiorani anticipa alla commissione Trasporti della Camera, sempre nella sua audizione del 21 dicembre 2021. «Dal momento che il Mite non dà cenno di avviare l’istruttoria riterrei di convocare la conferenza di servizi avvalendomi dei poteri commissariali e senza il parere del Mite, chiedendo al ministro di venire in conferenza per dare la sua posizione». La conferenza di servizi viene indetta il 23 dicembre 2021. Il 7 aprile, il giorno prima della chiusura della conferenza di servizi, il Mite si sveglia e comunica la sua posizione: parere positivo condizionato a una modifica progettuale.

Una nuova viabilità stradale che sottopassa la nuova ferrovia e, per non allungare le percorrenze ciclo-pedonali tra Bergamo, la zona Fiera ed i centri abitati, è stato progettato un nuovo sottopasso ciclo-pedonale tra la Via Lunga e la rotatoria esistente della Fiera di Bergamo.

Il bando di gara, arriverà nelle prossime settimane. L’intervento stimato in 170 milioni (incluso un cofinanziamento Pnrr), prevede una nuova linea a doppio binario di circa 5,3 chilometri, di cui il primo chilometro in uscita dalla stazione di Bergamo in affiancamento alla linea esistente Bergamo-Montello. «La futura stazione a servizio dell’Aeroporto sarà provvista da quattro binari di stazionamento, avrà marciapiedi per il servizio viaggiatori di lunghezza 250 metri e altezza 55 centimetri coperti da pensiline e sarà collegata tramite un finger sotterraneo direttamente all’aeroporto».

Share, , Google Plus, LinkedIn,