Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Le nuove linee guida del Mims introducono il manuale operativo per la valutazione delle opere stradali

Selezionare e valutare le opere pubbliche da selezionare e valutare per poter essere finanziate considerando la tecnologia, l’economia e la sostenibilità stabilita a livello internazionale. Sono le  «Linee guida operative per la valutazione degli investimenti in opere pubbliche – settore stradale» adottate con il decreto firmato dal ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini.

Il documento tecnico, come per le linee guida dedicate a vagliare gli investimenti del settore ferroviario emanate a dicembre 2021, fornisce un riferimento per valutare le future proposte progettuali relative agli interventi stradali e autostradali di competenza del Mims.

Le linee guida saranno un manuale pratico per i proponenti e attuatori durante lo sviluppo dei progetti di fattibilità tecnico economica (Pfte), sia per la Struttura tecnica di missione del Mims nel valutare le opere per l’ammissibilità ai finanziamenti pubblici.

Il documento descrive il metodo di valutazione da applicare alle opere oggetto di finanziamento attraverso le dimensioni che caratterizzano la sostenibilità di un progetto (economica, ambientale, sociale e di governance), oltre che gli aspetti di natura trasportistica del settore, e rappresenta uno strumento indispensabile per la valutazione delle opere pubbliche.

Le linee guida si applicheranno progressivamente ai nuovi interventi del Contratto di programma Anas 2021-2025, a quelli dei Concessionari autostradali (dal primo gennaio 2023) e a quelli di competenza di Regioni, Province e Città Metropolitane e Comuni (dal primo gennaio 2024).