Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

La Galleria del Vento compie 50 anni

(Come riportato da “Le Strade dell’Informazione”)
Una eccellenza italiana nata dal genio visionario di Pininfarina

Mezzo secolo per una eccellenza tutta italiana. Compie infatti 50 anni la Galleria del Vento di Pininfarina. La notizia è riportata dai maggiori organi di informazione. Inaugurata nel 1972 a Grugliasco, vicino a Torino, dall’allora presidente Sergio Pininfarina, è stata la prima in Italia per test su vetture in scala 1:1 ed è una delle sette presenti nel mondo.

La Galleria ha rappresentato uno strumento efficace per testare e sviluppare velivoli, treni ad alta velocità, yacht, edifici, infrastrutture di ingegneria eolica, design industriale e attrezzature sportive. Ora si prepara ad affrontare le nuove sfide della mobilità elettrica nel campo dello sviluppo aerodinamico e aeroacustico. 

“La Galleria del Vento – commenta l’ad Silvio Angori – ha dato all’azienda un vantaggio competitivo considerevole essendo l’unica società di design a esserne dotata. Nata come strumento con cui Pininfarina sviluppava i propri prodotti, è un asset strategico del Gruppo ampliando la gamma di servizi offerti al mercato: un’attività che supporta altri settori oltre all’automotive, dai trasporti all’architettura, dalla nautica al design industriale”. 

La Galleria del Vento Pininfarina, che ha un nuovo logo realizzato per i primi 50 anni, è anche una delle poche al mondo ad avere un sistema di generazione di turbolenza (Tgs) in grado di creare diverse condizioni di turbolenza controllata, associate a raffiche di vento, manovre di sorpasso, vento laterale e automobili in scia. Il sistema di simulazione dell’effetto suolo, invece, permette di riprodurre più fedelmente le reali condizioni di movimento del veicolo.  

“Sono molto orgoglioso e anche commosso – ha detto il presidente Paolo Pininfarina – di poter celebrare qualcosa che è nato dal genio di mio padre. Pininfarina ha una vera passione per l’aerodinamica, una passione nata ben più di 50 anni fa, molto prima che mio padre decidesse di costruire questa struttura. Tutto è iniziato con mio nonno Pinin, il cui intuito visionario nell’aerodinamica è esemplificato sin dalla Lancia Aprilia Aerodinamica prodotta nel 1936”