Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Iter più veloce per l’erogazione degli importi a compensazione degli aumenti dei prezzi dei materiali

(come riportato in una nota del MIMS)

Le stazioni appaltanti devono integrare con un’apposita scheda le informazioni essenziali

Per semplificare e velocizzare le procedure di erogazione degli importi a compensazione dell’aumento dei prezzi dei materiali di costruzione, le stazioni appaltanti che hanno già presentato istanza per accedere all’apposito Fondo sono tenute a integrare la domanda compilando una scheda informativa con autocertificazione.

I competenti uffici del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili hanno trasmesso ieri, con Posta Certificata, alle stazioni appaltanti, la scheda informativa che va restituita all’indirizzo dg.reg.contratti@pec.mit.gov.it, firmata digitalmente e in formato editabile entro 15 giorni.

La scheda serve a uniformare e completare le informazioni essenziali che le imprese titolari di contratti pubblici devono inviare per accedere al fondo, agevolando così l’iter per la corresponsione degli importi. 

Questa la scheda informativa