Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Il protocollo d’intesa per il potenziamento della linea ferroviaria Foligno-Perugia-Terontola

Come riportato da “Le strade dell’informazione”, le parti si impegnano a individuare, sulla base degli interventi e degli studi già attuati, le azioni finalizzate all’eventuale project review degli interventi programmati

Al via un protocollo d’intesa tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims), la Regione Umbria e Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) per la costituzione di un gruppo di lavoro finalizzato a definire le modalità per il potenziamento e lo sviluppo della linea ferroviaria Foligno-Perugia-Terontola.

Con l’accordo, siglato dal Ministro delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, dalla Presidente della  Regione Umbria, Donatella Tesei, e dall’Amministratrice Delegata di RFI, Vera Fiorani, le parti si impegnano a individuare, sulla base degli interventi e degli studi già attuati, le azioni finalizzate all’eventuale project review degli interventi programmati, anche prevedendone dei nuovi alternativi, necessarie a garantire il potenziamento del collegamento ferroviario Foligno-Perugia-Terontola, attraverso una diminuzione dei tempi di percorrenza ed il miglioramento della regolarità del servizio in tempi più rapidi rispetto a quelli originariamente previsti. Lo riporta una nota del Mims.

Il nuovo Contratto di Programma 2022-2026 – Parte investimenti – tra Mims e RFI, approvato dal Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile (CIPESS) il 2 agosto, prevede un investimento per la prima fase del progetto pari a oltre 105 milioni di euro. 

“Come più volte sottolineato e chiaramente descritto nei documenti strategici predisposti dal Ministero, il potenziamento delle linee ferroviarie rientra a pieno titolo nella nostra visione di mobilità sostenibile, che punta a unire i territori e a migliorarne l’accessibilità attraverso collegamenti efficienti, veloci e a basso impatto ambientale” ha spiegato il ministro Giovannini.

“Il protocollo d’intesa siglato oggi si inserisce nella strategia di RFI per il potenziamento e miglioramento delle infrastrutture ferroviarie dedicate al trasporto locale” ha dichiarato la AD di RFI Vera Fiorani. “È per noi una priorità garantire dei collegamenti sempre più efficienti, veloci e sostenibili a chi si sposta per lavoro, studio e turismo nella propria regione e fra regioni vicine”, conclude.