Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Gruppo FS, confermato il 2024 come termine dei lavori del Nodo di Genova

(Come riportato da “Le Strade dell’Informazione” )

L’intervento di Fabrizio Favara, Chief Strategy Officer del Gruppo FS, al 6°Forum Think Tank Liguria 2030.

Una delle infrastrutture sostenibili più importanti tra quelle oggi in costruzione in Italia, il Terzo Valico dei Giovi – Nodo di Genova, tra 2 anni sarà completata. A confermarlo è Fabrizio Favara, Chief Strategy Officer del Gruppo FS, intervenuto al 6° Forum Think Tank Liguria 2030, organizzato da Regione Liguria e European house Ambrosetti.

Nel piano industriale 2022-2031, il Gruppo Fs ha destinato 8 miliardi di euro alle infrastrutture della Regione Liguria, in totale coerenza con uno degli obiettivi decennali aziendali: raddoppiare la quota di merci trasportate per via ferroviaria.

“Con il completamento del Nodo di Genova, si potrà realizzare un collegamento ferroviario merci con i mercati dell’Europa Centrale, battendo così la concorrenza di Rotterdam” ha sottolineato Fabrizio Favara.

Efficienza ma anche sostenibilità: una volta terminata, l’infrastruttura favorirà una riduzione dei tempi di percorrenza tra Genova e Milano a meno di un’ora, con conseguente riduzione del 55% delle emissioni di CO2 rispetto al trasporto su gomma.

L’impegno del Gruppo FS in Liguria non si ferma al Terzo Valico, ma riguarda anche “il completamento del raddoppio della Genova – Ventimiglia, che sarà pronta entro il 2024, l’estensione dell’ERTMS e delle tecnologie digitali nella gestione del traffico nelle stazioni, senza dimenticare gli interventi in 49 stazioni liguri, per migliorarne accessibilità, confort e qualità dei servizi”, ha concluso Favara.