Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Fondo da 500 milioni di euro per l’autotrasporto: ecco quali mezzi potranno ottenere gli incentivi

(Come riportato in una nota di STRADAFACENDO)

Imprese di autotrasporto merci conto terzi con veicoli Euro 5 ed Euro 6 oltre le 7,5 tonnellate e che hanno diritto al rimborso delle accise sul carburante trimestrale: saranno loro a beneficiare del fondo di 500 milioni di euro messo a disposizione dallo Stato per compensare i maggiori costi dovuti agli aumenti eccezionali dei carburanti.

E’ questa la strada imboccata dal Governo per rispondere alle domande di aiuto da parte del settore offrendo contemporaneamente una risposta anche alla “domanda di sostenibilità ambientale”, incentivando il ricambio di mezzi pesanti, rottamando quelli più vecchi e inquinanti per sostituirli con camion di nuova generazione capaci di tagliare drasticamente le emissioni.

Una strada imboccata durante l’incontro del “Tavolo autotrasporto “convocato d’urgenza dal viceministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile Teresa Bellanova proprio per discutere i criteri e le modalità di erogazione del fondo di 500 milioni destinato all’autotrasporto e che ha visto accogliere, di fatto, le richieste avanzate dalle associazioni di categoria.

Richieste che avevano una priorità su tutte: dare una risposta definitiva e subito operativa (attraverso un decreto interministeriale da condividere con il ministero dell’Economia e delle finanze e da emanare entro 30 giorni) sull’utilizzo delle risorse da far avere tempestivamente alle imprese “per calmierare gli esorbitanti costi subiti e non certo compensati dalla riduzione di 25 centesimi al litro alla pompa che”, hanno sottolineato i rappresentanti del mondo dell’autotrasporto, “sta avendo un effetto quasi nullo”.

Un metodo d’azione che Teresa Bellanova ha mostrato di condividere, favorendo contemporaneamente un’”operazione pulizia delle flotte”.