Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Appalti, a luglio boom della progettazione: bandi +154,5%

(Come riportato da “Le Strade dell’Informazione”)

La fotografia del settore nell’ultima rilevazione dell’Oice

In totale a luglio i bandi di sola progettazione sono stati 593 (+154,5% su giugno), per un valore di 413,8 mln di euro (+124,2% su giugno).

Rispetto a luglio scorso il numero sale del 124,6% e il valore cresce quasi 5 volte, +498,9%. In luglio si è raggiunto il valore massimo della serie storica dal 2014, anno di inizio della rilevazione della sola progettazione, questo valore è stato raggiunto grazie ai 6 bandi in 44 lotti per PNRR pubblicati da Invitalia, con un valore di 243,4 mln, che da soli rappresentano il 58,8% del valore totale dei bandi di progettazione.

È la fotografia del settore rilevata dall’ultimo rapporto dell’Oice che  segnala inoltre un bando sempre per PNRR del Ministero dell’Istruzione con 212 gare con un valore della progettazione di 54,1 mln. 

I primi sette mesi 2022 si chiudono con 1998 bandi, con un calo del 6,2% nel numero dei bandi, con un recupero del 27,8%, a giugno i primi sei mesi si erano chiusi a -34,0%. Il valore raggiunge i 1.1987,4 mln, superando il totale dell’intero 2021, e con una crescita del 141,3% rispetto ai sette mesi del 2021; il valore medio a bando è cresciuto del 157,2%. 

Insieme alla progettazione cresce anche il mercato di tutti i servizi di architettura e ingegneria, infatti nel mese di luglio le gare sono state 839 (+129,2% su giugno), con un valore di ben 1.145,6 mln di euro (+326,3% su giugno) di nuovo superato il valore massimo del mercato nella serie storica dell’osservatorio Oice dal 1996.

Di queste ben 514 gare, per 997,7 mln (l’87,1%) sono a valere sui fondi del PNRR. Il confronto con il mese di luglio 2021 vede il numero crescere dell’89,8% e il valore addirittura del 662,0%. I primi sette mesi raggiungono i 3.130 bandi per un valore di 2.850,0 mln, che supera di oltre 700.000 il valore totale del 2021, rispetto ai primi sette mesi del 2021 -24,0% in numero ma +113,6% in valore. 

I bandi per appalti integrati rilevati nel mese di luglio sono stati 129, con valore complessivo dei lavori di 5.942,2 mln di euro e con un importo di progettazione stimato in 479,1 mln di euro. Rispetto al mese di giugno il numero cresce del 158,0% e il valore del 189,8%, il confronto con luglio 2021 vede il numero crescere del 126,3% e il valore del 1083,0%. 

Nei primi sette mesi del 2022 gli appalti integrati sono 407, +25,2% in numero, per 12.437,2 mln, +325,3% in valore sul 2021. Il valore della progettazione compresa cresce dell’808,4%, dai 79,8 mln dei primi sette mesi del 2021 ai 724,7 mln dei sette mesi del 2022.