Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Anas presenta a Bruxelles il progetto CEF-RELEVANT

Al 17esimo Forum del Corridoio TEN-T Scandinavo Mediterraneo

Nell’ambito del 17esimo Forum del Corridoio TEN-T Scandinavo Mediterraneo, presieduto dal Coordinatore europeo Pat Cox, Anas ha presentato il progetto CEF RELEVANT dal titolo “Rehabilitation of bridges and Viaducts for civilian-military dual use infrastrucTures (ScanMed Corridor) – A2 motorway – Friddizza viaduct” (Action 21-IT-TM-RELEVANT).

Un lavoro definito quale esempio di attrazione di fondi europei per lo sviluppo dei requisiti duali, civili-militari delle infrastrutturali stradali. Il CEF RELEVANT di Anas è infatti risultato vincitore del bando CEF-T-2021-MILMOB “Adaptation of the TEN-T to civilian-defence dual use – Military Mobility”, il primo europeo dedicato alla mobilità militare sulla rete TEN-T che ha come obiettivo l’adeguamento dell’infrastruttura a “requisiti duali, civili-militari”, ottenendo così un cofinanziamento europeo per il 50% del costo totale.

Il progetto, del valore di 16,74 milioni di euro, attualmente in corso, consiste nel risanamento strutturale e nel miglioramento sismico del viadotto Friddizza lungo l’autostrada A2 del Mediterraneo, nella tratta non riammodernata Cosenza – Altilia. L’obiettivo dell’opera è garantire il transito dei trasporti eccezionali con un peso pari a 130 tonnellate, come richiesto dal Regolamento (UE) 2021/1328 relativo ai requisiti delle infrastrutture di trasporto a uso duale civile/militare.

Il viadotto Friddizza è un’opera costruita negli anni Sessanta, realizzato con travate in cemento armato precompresso, trasversi e soletta prefabbricata. Negli anni Novanta sono stati eseguiti i primi interventi di manutenzione al fine di fronteggiare gli ammaloramenti dei giunti, degli appoggi e allungare la vita utile del ponte.

Il cofinanziamento ottenuto è stato formalizzato attraverso il Grant Agreement sottoscritto da Anas e l’Agenzia Esecutiva CINEA della Commissione Europea il 5 ottobre e in linea con le sue previsioni Anas ha già ricevuto la notifica dell’avvenuta erogazione della prima tranche di cofinanziamento europeo a titolo di prefinanziamento.