Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Webuild avanza nel segno della sostenibilità

L’azienda inserita nel MIB ESG Index riservato alle blue-chip italiane.

Un nuovo riconoscimento “green” per Webuild. Secondo quanto si legge dai maggiori organi di informazione, l’azienda viene riconosciuta leader di sostenibilità ed inserita nel “MIB ESG Index”, il nuovo indice di sostenibilità ESG (Environmental, Social and Governance) dedicato alle blue-chip italiane, lanciato da Euronext in collaborazione con Vigeo Eiris (Moody’s ESG Solutions).  

L’indice seleziona le 40 più importanti società quotate italiane in base al loro impegno concreto in termini di sostenibilità ambientale, sociale e di governance, combinando la misurazione della performance economica con i relativi impatti ESG, in linea con i principi del Global Compact delle Nazioni Unite.

Entusiasta Pietro Salini, Amministratore Delegato di Webuild: “Siamo particolarmente orgogliosi di questo riconoscimento che premia un impegno sempre più ambizioso e concreto che come Gruppo stiamo dimostrando ogni giorno con obiettivi sfidanti, comportamenti virtuosi e risultati concreti attraverso i progetti che realizziamo nel mondo nel settore delle infrastrutture per la mobilità sostenibile, la costruzione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e di edifici green, la produzione e gestione delle acque. Un impegno che abbiamo già tradotto in obiettivi concreti e sfidanti, con il Piano ESG 2021-2023”.  

“Il riconoscimento conferma il valore delle scelte strategiche effettuate da Webuild, che ha continuato nel tempo ad investire in processi produttivi focalizzati sul raggiungimento di obiettivi di sostenibilità, tra cui la riduzione di emissioni e il miglioramento degli indici di sicurezza e di inclusione su tutta la filiera produttiva – si legge in una nota -.

L’inserimento nel nuovo indice segue altri riconoscimenti ottenuti negli ultimi anni dal Gruppo, come il rating A di MSCI (Morgan Stanley Capital International’s) ESG Research, una delle principali agenzie di rating che valuta le pratiche ambientali, sociali e di governance di migliaia di aziende di tutto il mondo, ma anche il rating B assegnato da CDP (Carbon Disclosure Project) per il programma Climate Change, a cui si aggiungono i rating Vigeo EIRIS “Advanced”, ISS-Oekom “Prime” ed EcoVadis “Gold”.  

Webuild è oggi impegnata nella realizzazione di progetti ad alto impatto in termini di sostenibilità come il Grand Paris Express, la più grande iniziativa di mobilità sostenibile in Europa; il Terzo Valico dei Giovi Nodo di Genova; le nuove tratte dell’alta velocità in Italia; l’Impianto di recupero ambientale del fiume Riachuelo, il tunnel idraulico parte del mega progetto varato in Argentina per il recupero ambientale di uno dei corsi d’acqua più inquinati al mondo”.