Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Simonini Anas, con il Dl Sblocca cantieri: aumentano i livelli di sicurezza e capacità di trasporto

Gli interventi di potenziamento e completamento degli itinerari della rete trasportistica hanno l’obiettivo di aumentare i livelli di sicurezza e capacità. Il nuovo percorso autorizzativo tracciato dal Decreto semplificazioni delinea un nuovo percorso che, con i Commissari, agevola la realizzazione grazie a deroghe al Codice dei contratti.

L’Ad di Anas, Massimo Simonini, ascoltato nella commissione Lavori pubblici del Senato per gli interventi infrastrutturali del Dl sblocca cantieri, ha fatto rilevare alcuni problemi legati alla filiera delle autorizzazioni che non permettono deroghe. Tutti i nostri ingegneri, individuati per il ruolo di Commissario dallo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, sono di alto profilo e possono svolgere il ruolo richiesto.

Per questi interventi di commissariamento Massimo Simonini, delinea Commissari per la SS 106 Jonica e Grosseto-Fano; Raffaele Celia, responsabile nuove opere Area Centro Anas per interventi in Sicilia sulla 640 e sulla Ragusana; Ilaria Coppa, responsabile pianificazione trasportistica e classificazione Rete Anas per la SS 765 Umbro-Laziale; Fulvio Soccodato, soggetto attuatore per il sisma dell’Italia centrale per la SS Salaria; Nicola Prisco, responsabile struttura territoriale Lombardia Anas per la SS 20 del Col di Tenda; Aldo Castellari, responsabile struttura territoriale Emilia Romagna Anas per la ricostruzione del ponte Lenzino e interventi tra Rivergaro e Cernusca sulla SS Val Trebbia; Vincenzo Marzi, responsabile struttura territoriale Puglia Anas per SS 647, SS 16 Adriatica e SS 86; Antonio Marasco, responsabile struttura territoriale Abruzzo e Molise Anas per la 17 Appennino Abruzzese Appulo Sannitica; Nicola Montesano, responsabile Struttura territoriale Campania Anas per 369 Fortorina.

Simonini per la Grosseto-Fano ha precisato che alcuni tratti, che sono in fase di progettazione, sono in carico al Commissario straordinario: due andranno in gara entro l’estate. La tratta da Grosseto fino alla E45 sarà a 4 corsie, mentre la tratta marchigiana sarà a due.

Il costo totale delle opere sfiorano i 2 miliardi di euro e la disponibilità è solo di 254 milioni. Per la 106 Jonica i chilometri sono 491. I progetti sono in una fase di progettazione esecutiva, solo la variante di Palizzi che è andata in gara. La parte finanziaria ammonta a oltre 3 miliardi ma i fondi disponibili, sono per ora, 885 milioni.