Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Sicurezza stradale, in Spagna la contravvenzione arriva dall’alto

(Come riportato in una nota di Carlo Argeni)

La Dirección General de Tráfico mette in campo una flotta di 38 droni.

Tempi duri per gli indisciplinati stradali. In Spagna, la Dirección General de Tráfico ha messo in campo una flotta di droni che saranno impiegati a monitorare le arterie e rilevare qualsiasi infrazione. Volano a 120 metri di altezza, a una velocità di 80 km/h e, quindi, non sono individuabili.

Automobilisti e motociclisti sono avvisati: niente furbate, sorpassi azzardati e condotte di guida, in generale, in violazione della propria e altrui sicurezza. Ormai non sfugge più nulla, o quasi. Agli autovelox in dotazione alle forze di polizia si aggiungono questi temibili addetti alla sorveglianza.

Una curiosità: sono gli stessi utilizzati per contrastare attività pericolose o illegali. Le telecamere di cui sono equipaggiati consentono di accertare pure il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza. A manovrarli personale appositamente formato.