Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Ponte di Albiano Magra: la conferenza dei servizi ha autorizzato il progetto del nuovo ponte

(come riportato su Le Strade dell’Informazione)

Nel rispetto del cronoprogramma previsto dal piano commissariale, Anas con il Soggetto Attuatore ha già avviato la progettazione esecutiva. Avvio lavori a marzo e completamento in 12 mesi

Si è conclusa la seduta finale della Conferenza di Servizi che ha autorizzato il progetto definitivo del nuovo ponte di Albiano Magra. L’opera aveva già ottenuto giovedì scorso parere ambientale positivo.
Come previsto dal cronoprogramma stabilito dal piano del nuovo Commissario Fulvio Maria Soccodato, insieme al Soggetto Attuatore Anas, la progettazione esecutiva è già stata avviata in contemporanea alle attività preliminari di cantiere (bonifica ordigni bellici e monitoraggio ambientale) che saranno ultimate entro febbraio in modo da poter avviare il cantiere entro marzo 2021.
Il termine dei lavori e l’apertura al traffico è prevista a marzo 2022. L’investimento complessivo è pari a 23,8 milioni di euro.

Il nuovo ponte sul fiume Magra, a monte di quello attuale, avrà un tracciato pressoché rettilineo e sarà composto da quattro campate per una lunghezza complessiva di circa 288 metri.

L’opera ospiterà una carreggiata costituita da due corsie di larghezza pari a 3,5 metri, completate da banchine laterali da 1,25 metri, oltre a due piste ciclopedonali poste su entrambi i lati, per una larghezza totale di 16,90 metri.

Le pile e le spalle saranno realizzate in calcestruzzo armato su fondazioni profonde anch’esse in cemento armato. L’impalcato sarà realizzato in struttura mista acciaio-calcestruzzo costituito da travi in acciaio ad altezza variabile con sovrastante soletta in cemento armato.