Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Osservatorio OICE/Informatel gare pubbliche di ingegneria e architettura. Anticipazioni dei dati settembre 2021

(Come riportato in una nota di Andrea Mascolini – Direttore Generale OICE)

Bandi di progettazione: primi nove mesi del 2021 a +20,8% in numero e +18,0% in valore sul 2020.

A settembre il valore della progettazione sale sul 2020 (+84,1%) ma cala su agosto (-2,2%).

40 Appalti integrati a settembre per 1 mld di lavori e 36,3 mln. di progettazione.

Rallenta la discesa del mercato pubblico delle gare di progettazione iniziata a luglio: nei primi nove mesi del 2021 sono stati pubblicati 2.719 bandi con un valore di 663,8 milioni di euro, +20,8 in numero e +18,0% in valore sul 2020.

A settembre le gare di sola progettazione sono state 166, per un valore di 48,7 milioni di euro; rispetto ad agosto +4,4% in numero e -2,2% in valore. Il confronto con settembre 2020 mostra un incremento dello 0,6% in numero e dell’84,1% in valore. Le gare pubblicate sulla gazzetta europea sono state 51, solo in una di queste, con un valore di 370.000 euro, il criterio di aggiudicazione scelto è il massimo ribasso, erano state 3 ad agosto.

In totale gli accordi quadro per servizi di sola progettazione nel mese di settembre sono stati 14 per un valore di 22,4 milioni di euro, erano 7 ad agosto.

Le manifestazioni di interesse per l’affidamento di incarichi per progettazione sotto la soglia dei 140.000 euro pubblicati a settembre, sono state 111, il 66,9% del totale, con un valore stimato in 6,2 milioni di euro, pari al 12,7% del valore totale.

Il mercato di tutti i servizi di architettura e ingegneria ha un rallentamento, più marcato di quello della sola progettazione, infatti nel mese di settembre le gare sono state 323, con un valore di 106,8 milioni di euro, che rispetto ad agosto crescono del 17,5% nel numero e dell’1,0% nel valore; il confronto con settembre 2020 vede il numero scendere del 22,4% e il valore salire del 3,0%.

Sono ancora in campo positivo i dati aggregati dell’anno, infatti nei nove mesi 4.714 gare per un valore di 1.547,1 milioni di euro, con una crescita del 3,7% nel numero e del 2,8% nel valore. Sono ancora i bandi sottosoglia, +45,0% nel valore, a sostenere il mercato e tenerlo in crescita, mentre i bandi sopra-soglia calano nel valore, -5,3%.

I bandi per appalti integrati rilevati nel mese di settembre sono stati 40, con valore complessivo dei lavori di 1.027,7 milioni di euro e con un importo di progettazione stimato in 36,3 milioni di euro. Nei nove mesi dell’anno sono stati pubblicati 413 bandi, con un valore complessivo di 5,4 miliardi di lavori circa, +31,1% in numero e +40,1% in valore, per un valore di progettazione pari a 141,3 milioni di euro, che cresce del 69,8% rispetto ai primi nove mesi del 2020.