Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Molise, Anas: domani apre al traffico la viabilità alternativa al Viadotto Molise II, sulla SS647 in provincia di Campobasso

(come riportato dall’Ufficio Stampa ANAS)

Eliminati i semafori che regolavano la circolazione in corrispondenza del cantiere, investimento complessivo di 1 milione di euro

Continua l’impegno di Anas (Gruppo FS Italiane) nel potenziare la propria rete stradale e la mobilità regionale.

Nella mattina di domani, sabato 10 luglio, sarà aperta al traffico la nuova viabilità alternativa in corrispondenza del viadotto Molise II, sulla strada statale 647 “Fondo Valle del Biferno” a Guardialfiera, in provincia di Campobasso.

Questa mattina si è svolto un sopralluogo sul posto alla presenza del Presidente della Regione Molise, Donato Toma, del Sindaco di Guardialfiera, Vincenzo Tozzi e dell’Amministratore Delegato di Anas, Massimo Simonini.

“L’impegno di Anas sul territorio è massimo e costante – ha dichiarato l’AD di Anas Massimo Simonini – i lavori in corso sulla statale 647 “Fondo Valle del Biferno” sono finalizzati a migliorare e riqualificare il collegamento stradale innalzando i livelli di sicurezza e di comfort di guida per l’utenza in transito lungo una delle strade con maggiori flussi di traffico della regione sia per i pendolari che per i vacanzieri durante il periodo estivo”

“L’apertura al traffico della bretella – ha dichiarato il Presidente della Regione Molise Donato Toma – di fatto, elimina i disagi per l’utenza nella percorribilità del viadotto Molise II, più conosciuto come viadotto del Liscione, si inserisce in un più ampio contesto che riguarda il miglioramento della rete stradale molisana, obiettivo che riteniamo fondamentale per la vivibilità e l’economia del territorio, anche ai fini di un incremento delle presenze turistiche.

Devo dire che l’Anas sta facendo un ottimo lavoro sulle strade di sua competenza e facciamo molto affidamento sul Piano di investimenti dell’Azienda per i prossimi anni. Per noi rimane prioritaria, però, la realizzazione di un’arteria a quattro corsie che colleghi l’Adriatico al Tirreno, un’opera strategica che apporterebbe benefici non solo al Molise, ma all’intero Meridione d’Italia”. 

L’apertura della bretella consentirà l’eliminazione dei semafori che regolano la circolazione a senso unico alternato in corrispondenza dei cantieri che stanno interessando il viadotto del Molise II, migliorando sensibilmente la fluidità del traffico in vista dell’esodo estivo. Nel dettaglio, i veicoli in direzione Termoli transiteranno sulla corsia aperta della SS647, mentre il traffico in direzione Campobasso utilizzerà la nuova viabilità esterna.

La bretella si innesta sulla SS647 al km 48,570 e al km 52,658, e ha una lunghezza complessiva di circa 4,1 km. I lavori, del valore di 1 milione di euro, hanno riguardato in particolare l’adeguamento della viabilità regionale esistente tramite la realizzazione di gabbionate metalliche, il ripristino dei muri, l’installazione di barriere new jersey, il consolidamento dei ponti e viadotti presenti lungo il tracciato, l’installazione delle barriere laterali di sicurezza, il rifacimento della pavimentazione e della segnaletica orizzontale e verticale.

Sul viadotto proseguono intanto i lavori di manutenzione programmata per l’adeguamento sismico, la sostituzione delle barriere di sicurezza con nuove barriere salva-motociclisti e per il miglioramento delle opere idrauliche, per un investimento complessivo di 41 milioni di euro.

Investimenti Anas nel Molise

Anas ha attualmente in gestione nella Regione Molise oltre 664 km di strade statali.

L’investimento complessivo dei lavori di manutenzione programmata per il 2021, ammonta a 30,98 milioni di euro, un trend in crescita costante rispetto al 2017 dove per la manutenzione erano stati investiti 7,83 milioni di euro, nel 2018 13,61 milioni di euro, nel 2019 19,14 milioni di euro e nel 2020 20 milioni di euro.

La manutenzione riguarda soprattutto il risanamento profondo della pavimentazione, ma anche la ristrutturazione di ponti e viadotti.

Per quanto riguarda le nuove opere, l’investimento complessivo degli interventi programmati ammonta a oltre 216 milioni di euro.

In particolare riguardano: 

Sulla SS 17 “dell’Appennino Abruzzese ed Appulo-Sannitico” lavori di collegamento tra Bivio di Pesche al km 181,500 della SS 17 ed il Lotto 1 della SSV Isernia – Castel di Sangro, lavori per 130 milioni di euro.

Per la statale 87 “Sannitica” Lavori di ammodernamento della SS 87 e interventi localizzati per garantire la percorribilità immediata del tratto Campobasso e bivio S. Elia, importo lavori 32,62 milioni di euro.