Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Infrastrutture e mobilità sostenibili: i geologi incontrano il vice ministro

(come riportato dall’Ufficio Stampa del Consiglio Nazionale dei Geologi)

La necessità di predisporre un piano di manutenzione e rilancio della rete infrastrutturale ed idrica è stato il focus dell’incontro tenutosi il 6 luglio, presso il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili, tra i vertici del Consiglio Nazionale dei Geologi ed il Vice Ministro On. Alessandro Morelli.

Piena convergenza è emersa sulla necessità di contestualizzare ogni singolo intervento al contesto geologico ed ambientale specifico, anche mediante l’attivazione di presidi territoriali comunali o intercomunali, anche per contrastare eventi calamitosi che affliggono il Paese con ricorrenza periodica.

Tra le altre tematiche affrontate nell’importante consesso si evidenziano quelle relative alla sicurezza del territorio e l’incolumità dei cittadini, alla rigenerazione urbana, al rilancio dell’economia, alla salvaguardia dell’ambiente, all’impiego di energie alternative come strumento di contrasto ai cambiamenti climatici ed i suoi effetti, anche in relazione al Piano Nazionale di Rilancio e Resilienza.

In particolare si è evidenziato come tutte queste tematiche siano strettamente legate alle riforme normative in atto, tra cui quella del DPR 380/2001, che dovrà essere finalizzata principalmente a declinare il concetto di sicurezza delle costruzioni in un quadro territoriale di sostenibilità generale.
La disponibilità, l’interesse e la competenza mostrata dall’On. Morelli apre la strada ad una proficua collaborazione tra il Dicastero di Piazzale di Porta Pia ed il Consiglio Nazionale dei Geologi, costituendo un pregevole presupposto per conseguire intenti comuni nell’interesse del Paese e degli italiani.

All’incontro hanno partecipato per il Consiglio Nazionale dei Geologi il presidente Arcangelo Francesco Violo, il Segretario Domenico Angelone ed il Tesoriere Domenico Sessa.