Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Ferraris: il PNRR “una Mission Impossible fattibile”

(come riportato su Le Strade dell’Informazione)

Lo ha detto l’ad del Gruppo FS Italiane intervistato durante l’ultima giornata del Made in Italy Summit 2021, organizzata da Sole 24 ore, Sky Tg24 e Financial Times

“È una Mission Impossible ma fattibile: il PNRR è un’opportunità per il Paese, con 28 miliardi di euro da qui al 2026 affidati a Ferrovie”. Così l’amministratore delegato del gruppo Ferrovie dello Stato Italiano, Luigi Ferraris, intervistato durante l’ultima giornata del Made in Italy Summit 2021, organizzata da Sole 24 ore, Sky Tg24 e Financial Times. Lo riportano le agenzie di stampa.

Il CEO del Gruppo continua spiegando i punti fondamentali dello spending di queste risorse del Recovery: “Lo sviluppo dell’alta velocità che collega il Nord Italia con il resto dell’Europa, gli investimenti in nuovi sistemi favorendo così nuove interconnessioni, le connessioni diagonali, il potenziamento di nodi ferroviari, gli investimenti su ferrovie regionali con integrazione dei trasporti su rotaie su gomme, i collegamenti con porti interporti ed aeroporti con un’offerta integrata”.

Ferraris ha ricordato anche l’impegno per superare il gap tra il nord ed il sud dell’Italia “sia per quanto riguarda i passeggeri che le merci con investimenti per accorciare le distanze ed arrivare ad una mobilità più veloce”.

Una “mission possible” quindi che guarda con attenzione alla sostenibilità con un rinnovamento della flotta di treni e autobus, per esempio, utilizzando materiali sostenibili e grande attenzione al consumo di energia.