Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Cmc di Ravenna, Mereghetti lascia dopo la ristrutturazione del Gruppo

Completata la ristrutturazione del gruppo delle costruzioni Cmc Ravenna, l’amministratore delegato Davide Mereghetti che era stato chiamato nel 20219 per gestire debito e rilancio è pronto a lasciare l’incarico. Le dimissioni, stando a fonti bancarie, dovrebbero avvenire nella prossima riunione del consiglio di amministrazione di Cmc.

Mereghetti era stato chiamato alla guida del gruppo dalle banche creditrici, per gestire la fase di emergenza finanziaria e la successiva rinegoziazione del debito puntando nel frattempo a una gestione ordinaria focalizzata sul taglio dei costi.

Missione compiuta in tempi rapidi per l’ex banchiere di UniCredit, che era arrivato alla guida di Cmc quando la società aveva un debito di oltre due miliardi di euro. Cmc è stata risanata ed è tornata in attivo, grazie all’omologa al concordato preventivo ottenuta a maggio 2020, e presenterà il suo primo bilancio dopo la crisi.

La società ora può stare sul mercato, anche se non si può escludere che la tendenza alla concentrazione del settore, che vede l’aggregatore WeBuild nel ruolo di numero uno, coinvolga in futuro anche Cmc. Al vertice della società è probabile che ora arrivi alla guida un tecnico del settore.

Cmc ha agito in profondità sul taglio dei costi pur tutelando il più possibile il ruolo dei lavoratori del gruppo.