Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Auto: le immatricolazioni crescono in Europa del +218,6% ad aprile

(Come riportato in una nota de Le Strade dell’Informazione)

L’incremento segnalato dall’ultimo report di Acea.

Un rimbalzo significativo nell’ultimo mese. Il report aggiornato di Acea, l’associazione che riunisce i costruttori europei di autovetture, ha segnalato ad aprile, in Europa, una crescita delle immatricolazioni di nuove autovetture del +218,6% rispetto allo stesso periodo del 2020, pari a 826.226 unità.

Una performance importante, sebbene rispetto al periodo precovid, aprile 2019, il numero è inferiore di 300mila unità. Dal report, diffuso sui principali organi di informazione, emerge come sia il nostro Paese a registrare il più alto incremento, pari a un fortissimo +3.276,8%, seguita dalla Spagna con +1.787,9%. Crescite molto alte anche in Francia (+568,8%) e Germania (+90%).

Le immatricolazioni nel periodo gennaio-aprile, invece, sono aumentate del 24,4% su base annua, per un totale di 3.422.439 milioni di autovetture. Sono stati, secondo quanto spiega Acea, gli ultimi due mesi a dare la spinta ai mercati. Ed anche in questo caso è l’Italia a trainare il mercato, con un +68,4%, seguita dalla Francia (+51%). Spagna (+18,8%) e Germania (+7,8%) entrano in territorio positivo per la prima volta proprio grazie ai risultati di aprile.

Prendendo il dato di aprile relativo al mercato Ue+Efta+Regno Unito, fa sapere infine Acea, la crescita è stata del 255,9%, con 1.039.810 unità immatricolate. Nel dettaglio, il mercato Uk ha registrato performance simili all’Italia: +3.176,6 sul 2020, equivalenti a 141.583 unità. Nel periodo gennaio-aprile, il mercato esteso anche alle altre due aree ha registrato un aumento pari a +23,1% con 4.120.443 unità.