Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Strade: si sblocca l’impasse sulla Tirrenica, commissario anche in Sardegna

Gli emendamenti approvati ieri al decreto Milleproroghe. De Micheli convoca subito l’assessore della Toscana per la Livorno-Civitavecchia

Riportiamo la notizia di Mauro Salerno, sugli emendamenti al Decreto Milleproroghe votati ieri alla Camera e pubblicati su Edilizia e Territorio.

Lo sblocco del progetto dell’autostrada Tirrenica e un nuovo commissario per le strade della Sardegna. Sono le due notizie principali di giornata in arrivo dalla Camera dove si stanno votando gli emendamenti al decreto Milleproroghe.

Le commissioni riunite Affari costituzionali e Bilancio di Montecitorio hanno portato avanti ieri il lavoro a tappe forzate ma non hanno potuto evitare un nuovo slittamento del calendario. Al contrario delle previsioni, che scommettevano per un approdo in Aula già questa mattina, il decreto non approderà in Assemblea prima della settimana prossima.

La discussione sul provvedimento avrà inizio lunedì 17 febbraio, con votazioni a partire dal pomeriggio.

Sbloccata l’impasse sulla Livorno-Civitavecchia
La novità di maggior rilievo riguarda l’approvazione di un emendamento che apre la strada al completamento della Tirrenica, un progetto di cui si parla da anni, ma finito nelle sabbie mobili delle continue revisioni del progetto e dei veti locali (almeno in una fase iniziale). Il passo in avanti si deve all’approvazione di un emendamento firmato dal deputato Pd Andrea Romano, d’intesa con la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli, che permette di rivedere la convenzione con la società Sat sulle tratte da completare. «Ora Anas – spiega Romano – potrà rientrare in campo per il completamento dei lavori».

«La Sat – aggiunge il deputato – gestirà solo le tratte autostradali già operative, mentre il ministero delle Infrastrutture provvederà alla revisione della convenzione unica». Subito dopo l’approvazione dell’emendamento la ministra De Micheli ha convocato l’assessore alle Infrastrutture della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli «per definire il percorso che sbloccherà l’opera».

L’incontro, «per avviare il percorso che porterà alla costruzione degli ultimi sei lotti», ha confermato Ceccarelli, si terrà la prossima settimana. Il progetto prevede «la realizzazione dell’adeguamento dell’Aurelia con quattro corsie, in sicurezza, realizzando le complanari e consentendo il superamento di tutti i pericolosissimi incroci a raso».

Commissario strade anche in Sardegna
Mentre la Sicilia ancora attende la nomina del commissario previsto dal decreto Sblocca-cantieri, dal cilindro degli emendamenti al Milleproroghe spunta un commissario per le strade della Sardegna.

La norma che prevede la nomina di un commissario con poteri straordinari porta la firma di Paola Deiana, capogruppo M5S della commissione Ambiente della Camera.

«Un intervento necessario – ha commentato Deiana -, anche alla luce dei dati emersi nel nuovo report sulle infrastrutture strategiche presentato ieri in commissione Ambiente, che evidenzia un gap tra lo stato di avanzamento dei lavori delle infrastrutture del nord e quelle di sud e isole».

Ferrovie: la linea Bari-Bitritto passa a FS
La tratta ferroviaria Bari-Bitritto «è trasferita a titolo gratuito al gestore dell’infrastruttura ferroviaria nazionale che ne assume la gestione».

L’emendamento approvato al Milleproroghe non cita esplicitamente la tratta Bari-Bitritto ma parla delle “nuove linee ferroviarie regionali a scartamento ordinario interconnesse con la rete nazionale che assicurano un diretto collegamento con le Città metropolitane e per le quali, alla data di entrata in vigore della presente legge non sia stata ancora autorizzata la messa in servizio”.

Tuttavia fonti del governo spiegano che la formulazione “erga omnes” ha immediata applicazione nella tratta pugliese.

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,