Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Pneumatici estivi obbligatori o si rischia la multa

Photo credit: Assogomma

(come riportato da Le Strade dell’Informazione)

Anche la proroga per il cambio pneumatici invernali è scaduta. Dal 16 giugno si passa agli pneumatici estivi

E’ scaduta la proroga prevista quest’anno al 15 giugno per la sostituzione degli pneumatici invernali. L’Associazione Sostenitori Amici della Polizia Stradale (ASAPS) aveva ottenuto dal MIT lo slittamento dei termini, richiesto in piena fase 1 della pandemia da Covid-19 per evitare assembramenti nelle autofficine.

Da oggi, quindi, è necessario montare gomme estive. Si può viaggiare con gomme invernali solo se hanno l’indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione del veicolo.

Infatti, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con circolare del 17 gennaio 2014 avente ad oggetto “Impiego degli pneumatici invernali” ha precisato che “l’uso degli pneumatici invernali consentiti e cioè quelli con i parametri riportati sulla carta di circolazione ivi compreso l’indice di velocità non ha restrizioni di carattere temporale e che pertanto essi possono essere usati durante tutti i mesi dell’anno solare” (l’utilizzo degli pneumatici invernali riportanti un indice di velocità inferiore a quello prescritto è ammesso solo per il periodo durante il quale vige l’obbligo di montarli, ovvero dal 15 novembre al 15 aprile).

A tal fine, lo stesso Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha concesso una deroga di un mese dal 15 aprile per la sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi, determinando che dal 16 maggio l’utilizzo degli pneumatici invernali con un indice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione comporta l’applicazione della sanzione amministrativa prevista dall’art. 78 CdS (ora da Euro 431,00 a Euro 1.734,00) e ritiro della carta di circolazione del veicolo per l’aggiornamento all’UMC).

L’indice di velocità è un codice alfabetico, attraverso il quale viene indicata la velocità massima a cui uno pneumatico può viaggiare. E’ riportato sul fianco dello pneumatico ed è riportato nella carta di circolazione del veicolo. Prendendo come esempio la sigla 215/55 R17 94H, il codice di velocità è rappresentato dalla lettera H, che corrisponde a una velocità massima di 210 km/h.

La tabella degli indici parte dalla categoria A1, assegnata alle gomme che possono sostenere la velocità massima di 5 km/h, e si conclude con la categoria ZR, attribuita agli pneumatici in grado di viaggiare oltre i 240 km/h.

È vietato montare pneumatici riportanti un indice di velocità inferiore a quello previsto dalla carta di circolazione, mentre è possibile equipaggiare la vettura con pneumatici dotati di un codice superiore. È consentito viaggiare, durante la stagione invernale, con gomme invernali riportanti un indice di velocità inferiore di una lettera.