Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

PIARC Italia e AIIT insieme per le strade

Photo credit: Le Strade dell’Informazione

(come riportato su Le Strade dell’Informazione)

Le due associazioni, che operano nel campo delle infrastrutture e della mobilità, hanno stipulato un protocollo di intesa

PIARC –Italia (Associazione Mondiale della Strada) e AIIT (Associazione italiana per l’Ingegneria del traffico e dei Trasporti) hanno stipulato un protocollo di intesa per la collaborazione nel settore delle strade.

Dopo il patrocinio di AITT (Associazione Italiana Ingegneria Traffico e Trasporti) al Convegno nazionale PIARC dello scorso anno e la partecipazione di PIARC Italia al congresso AIIT 2019, i presidenti delle due Associazioni Massimo Simonini per PIARC e Matteo Ignaccolo per AITT hanno consolidato questa collaborazione con un Protocollo di intesa.

PIARC e AITT sono difatti entrambe associazioni che operano da molti anni nel settore della mobilità, delle infrastrutture e dei trasporti attraverso azioni finalizzate a sviluppare e diffondere la diffusione della ricerca e delle buone pratiche nel campo della progettazione stradale, nonché la cultura della sicurezza stradale e dell’innovazione nell’ambito dei sistemi e delle infrastrutture di trasporto.

Il protocollo nasce dal riconoscimento del comune intento di promuovere e sviluppare la ricerca scientifica, tecnologica e ingegneristica nel settore stradale, attraverso iniziative partecipate e condivise, quali convegni, seminari, giornate formative, eventi culturali incentrati su studi ed esperienze sviluppati da docenti universitari, liberi professionisti, esperti, dipendenti di azienda o di enti pubblici associati a PIARC e AIIT.

PIARC e AITT intendono attivare la reciproca collaborazione nel campo della formazione culturale e dello sviluppo e diffusione di attività di ricerca e studio con specifico riferimento alle varie tematiche inerenti al trasporto stradale e alle infrastrutture viarie.

La collaborazione consentirà di mettere a fattor comune il prezioso sapere tecnico prodotto dalle due associazioni, che condividono anche le conoscenze sulle best practice internazionali, in un momento in cui l’innovazione tecnologica sta rivoluzionando il settore delle strade, chiamate a diventare connesse, intelligenti, sicure e sostenibili e stimola le amministrazioni stradali ad essere all’altezza della sfida.