Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Pedaggio autostrada, il furbetto con diecimila euro non pagati al casello

(come riportato da Antonio Mariozzi su Il Corriere della Sera)

Al casello si accodava ai possessori di Telepass. Ripreso dalle telecamere: trovato.

Quando arrivava al casello dell’autostrada faceva il «furbetto»: seguiva le auto dotate di telepass e superava la barriera senza pagare il pedaggio.
Uno stratagemma che gli ha consentito, almeno fino a pochi giorni fa, di evitare di versare (in tutto) una somma rilevante, calcolata in diecimila euro.

L’automobilista, un romano di trentasette anni residente a Gaeta, rinomata cittadina del litorale pontino, non aveva fatto i conti con la tecnologia: infatti, puntualmente, ogni volta era stato ripreso dai sistemi di videosorveglianza all’ingresso dei caselli autostradali mentre si accodava ai veicoli con telepass e proseguiva.

Era il modo che aveva trovato per sottrarsi al pagamento della tariffa: non gli è bastato per farla franca. A far partire le indagini e le ricerche dell’uomo, però, è stata la società Autostrade per l’Italia, con una denuncia per truffa e insolvenza fraudolenta.

L’autorità giudiziaria di Santa Maria Capua Vetere ha subito dato disposizioni per rintracciare immediatamente l’automobilista. Il romano, già identificato dai poliziotti mentre era alla guida del suo veicolo, alla fine è stato rintracciato dagli agenti del commissariato di Gaeta.

Per lui, a questo punto, è scattato il sequestro preventivo delle targhe e della carta di circolazione. Un provvedimento che, inevitabilmente, ha fatto concludere i suoi viaggi «gratis» in autostrada.