Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Patenti di guida: le novità sulla proroga

(come riportato su Le Strade dell’Informazione)

Le disposizioni dovute all’emergenza da coronavirus

Le patenti in scadenza prorogate fino al 31 dicembre prossimo. È la novità più significativa della nuova circolare sulle scadenze dei documenti di guida e di quelli legati al suo ottenimento emanato dal Ministero dei Trasporti.

Quest’anno infatti a causa dell’emergenza da Covid-19 che per lunghi mesi ha tenuto chiuse le autoscuole e gli altri luoghi designati al rinnovo del documento di guida, la validità degli stessi è stata prorogata in attesa del ritorno alla normalità.

Nel dettaglio, le patenti scadute tra il 31 gennaio e il 31 maggio 2020 sono prorogate fino al 31 dicembre 2020, quelle scadute o in scadenza tra il 1° giugno e 31 agosto 2020 sono prorogate per sette mesi successivi alla scadenza indicata sulla patente, mentre quelle in scadenza tra il 1°settembre e il 31 dicembre 2020 sono prorogate fino al 31 dicembre 2020.

Per quanto riguarda la guida al di fuori dei confini nazionali, si fa riferimento al regolamento Ue 2020/698. Dunque le patenti scadute dal primo febbraio al 31 agosto 2020 vengono prorogate di sette mesi dalla data di scadenza indicata, mentre quelle scadute prima del 31 gennaio non sono soggette a proroghe e dilazioni e quindi senza rinnovo non si può guidare.

In merito al permesso provvisorio invece la circolare spiega che a tutti coloro che sono in possesso di patente non ancora scaduta e che prenotano la visita di conferma della validità, la Motorizzazione civile rilascia un permesso provvisorio che vale fino alla data della visita di idoneità.

Le disposizioni indicano che i permessi provvisori in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020 sono validi fino al 13 gennaio 2021. La circolare riguarda anche i neo patentati. Il ministero ha deciso che i fogli rosa con scadenze tra il 31 gennaio e il 28 ottobre 2020 verranno prorogati fino al 13 gennaio prossimo.

Novità anche per l’esame di guida. Per rimanere entro i termini dei due mesi per richiedere il riporto dell’esame di teoria su una nuova autorizzazione a esercitarsi alla guida non si tiene conto del periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 28 ottobre 2020. Ovvero i candidati che ne hanno titolo e con un foglio rosa scaduto tra il 31 gennaio 2020 e il 28 ottobre 2020, hanno due mesi a decorrere dal 29 ottobre 2020 per richiedere il riporto dell’esame di teoria.

Riguardo i certificati medici con marca da bollo da 16 euro, con fotografia del candidato, devono essere rilasciati in una data non precedente tre mesi dalla presentazione della domanda di conseguimento della patente. Quindi quelli scaduti tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020 sono validi fino al 13 gennaio 2021.

Infine sui termini per le revisione: se scaduta prima di febbraio 2020, i veicoli potranno circolare fino al 31 ottobre 2020 senza incorrere in sanzioni. Qualora fosse scaduta nel mese di febbraio, i veicoli potranno circolare in Italia sino al 31 ottobre e nell’Ue sino al 30 settembre 2020.

Per le revisioni scadute tra il 31 marzo e il 31 agosto 2020, possono circolare sul territorio dei Paesi Ue e Italia per i 7 mesi successivi alla scadenza.