Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Passeggeri dimezzati sui mezzi pubblici per fermare i contagi: farlo ora è tardi?

Photo credit: Italia Viva

(come riportato da Stradafacendo)

Tardiva, perché avrebbe potuto e dovuto essere applicata molto prima, per frenare davvero la corsa dei contagi e incompleta “perché senza un potenziamento delle corse i cittadini continueranno a soffrire disagi.

È una doppia bocciatura quella inflitta da Raffaella Paita, presidente della Commissione Trasporti della Camera alla decisione annunciata dal governo di ridurre al 50 per cento la capienza dei mezzi pubblici.

Una bocciatura per di più destinata a ripercuotersi anche sulla scuola visto che, ha sempre denunciato Raffaella Paita, “se scelte del genere fossero state più tempestive si sarebbe potuto evitare un nuovo lockdown degli istituti scolastici con tutti i problemi educativi per i ragazzi e organizzativi per le famiglie che questo comporta”.